Il progetto dell'Istituto Rossellini
Istituto Cine TV "R. Rossellini"
Roma
Lazio

09 maggio 2019 ore 15:07

Gli studenti dell'Istituto Cine-TV "Roberto Rossellini" hanno preso parte a un progetto particolare, in linea con il loro indirizzo scolastico.
Dopo due prime sessioni, tenute una presso l’insediamento di Saxa Rubra e l’altra presso il  Centro Servizi Salario, in cui sono state illustrate le attività legate alla post-produzione video (grafica, montaggio e attività legate ai servizi di teca), i ragazzi sono stati introdotti alle lavorazioni sui supporti in pellicola cinematografica, oggi tornate di attualità a seguito della necessità di digitalizzare gli archivi, per metterne in sicurezza il contenuto.   
In seguito a una sessione teorica in cui sono stati illustrati i contenuti in pellicola dell’archivio RAI e i principali problemi di conservazione che interessano le pellicole stesse, gli studenti hanno partecipato, anche attivamente, alle lavorazioni di recupero e digitalizzazione di un programma cinematografico in 35mm,  “La banda Casaroli”.
Ad una prima indagine visiva, dove si è valutato lo stato fisico del supporto (resistenza meccanica, decadimento da sindrome acetica, stato dell’avvolgimento ecc.), è seguito un intervento standard di pulizia della pellicola dai residui di colla, grasso, polvere e di ricostruzione delle giunte, necessario ad avere la garanzia di tenuta delle stesse. Lo stesso procedimento è stato fatto per l’audio, su supporto magnetico separato.
Successivamente, è stato fatto un passaggio in moviola per verificare lo stato del filmato, la sua resa cromatica e la sincronizzazione audio/video. A questo controllo è seguita la digitalizzazione vera e propria, realizzata su una apparecchiatura film-scanner dedicata, con interventi di correzione colore. Il processo è terminato con la compilazione della scheda, in formato elettronico, di accompagno del programma, necessaria agli adempimenti amministrativi e di aggiornamento automatico del catalogo Multimediale della RAI per la voce relativa al programma stesso.

Tutte le fasi sono state ampiamente illustrate agli studenti, ed alcuni di loro sono stati chiamati ad effettuare direttamente le lavorazioni, sotto la guida dei tecnici RAI.

Al termine del processo sono state anche illustrate le fasi successive, che interessano i sistemi informatici aziendali e che, in automatico, provvedono alla compilazione del fascicolo che seguirà da ora in poi questo nuovo supporto “immateriale”, che si aggiunge a quelli fisici già presenti in magazzino.

 

Altre news