BANDO PREMIO CARLO BIXIO VI EDIZIONE

APT - Associazione Produttori Televisivi, con sede in Roma, Via Giunio Bazzoni 3, (“APT”), RAI - Radiotelevisione Italiana S.p.A., con sede in Roma, viale Giuseppe Mazzini n. 14, (“RAI”), RETI TELEVISIVE ITALIANE S.p.A., con sede in Roma, Largo del Nazareno n. 1, (“RTI”) di seguito congiuntamente (“Promotori”) indicono la sesta edizione del “Premio Carlo Bixio” per la migliore sceneggiatura originale di fiction (“Bando”).
Il Bando è rivolto a tutti coloro che abbiano realizzato un progetto per una sceneggiatura originale di carattere artistico e/o culturale e/o un soggetto (o concept) di serie con un ampio respiro internazionale, che possa essere proposta al mondo dei produttori di prodotti audiovisivi, nel rispetto dello stile e dei progetti già realizzati da Carlo Bixio, di seguito (“Progetto editoriale”).
Quest’anno il Premio Carlo Bixio invita i giovani autori a cimentarsi in un progetto di serialità senza limiti di genere, con qualità di internazionalizzazione.
 
Regolamento
1. Oggetto
I Promotori indicono un concorso di idee; i Progetti editoriali sottoposti in tempo utile, secondo le previsioni riportate all’articolo 5, saranno valutati da una giuria di esperti. I Progetti editoriali (uno per la categoria “sceneggiatura” ed uno per la categoria “concept di serie”) che verranno ritenuti maggiormente in linea con le caratteristiche, lo stile e l’intento dell’iniziativa, verranno selezionati e potranno essere utilizzati per la realizzazione di nuovi prodotti audiovisivi suscettibili di sfruttamento multimediale (televisivo, web, cinematografico etc..).

2. Requisiti dei partecipanti
Il concorso è riservato a tutte le persone di età ricompresa tra i 18 ed i 30 anni di nazionalità italiana o residenti stabilmente in Italia (“Partecipante/i”). Sono ammessi anche elaborati creati, collettivamente, da gruppi di persone purchè nel rispetto dei limiti di età sopra indicati; in tal caso, i partecipanti dovranno nominare un rappresentante comune, indicandolo espressamente nella domanda di partecipazione il quale sarà considerato unico interlocutore per ogni eventuale comunicazione. Non saranno considerate valide le domande di partecipazione inviate senza utilizzare l’apposito modulo di cui all’articolo 4 che segue, che pertanto saranno preliminarmente escluse dalla selezione.

3. Requisiti dei Progetti editoriali
E’ ammesso al bando un unico Progetto editoriale per ciascun Partecipante (singolo o gruppo), e per ogni Progetto editoriale va presentata una sola domanda, essendo escluse domande di partecipazione congiunte o per più Progetti editoriali. I Progetti editoriali, che dovranno rispondere ai requisiti del Bando, dovranno essere dattiloscritti, redatti in lingua italiana e rispettare i seguenti parametri.
Sotto il profilo qualitativo: il Progetto editoriale dovrà essere originale ed inedito, in particolare dovrà essere:
- originale: ossia nuovo, nella titolarità e disponibilità esclusiva del Partecipante, non costituire plagio né riduzione o adattamento di alcuna opera preesistente, e non violare diritti personali e/o patrimoniali di terzi;
- inedito: il Progetto editoriale (e le eventuali opere di riferimento) non deve aver già dato origine a fiction o ad altre opere.
Sotto il profilo formale/quantitativo: verranno ammessi al Bando solamente i Progetti editoriali:
a) costituiti da:
- un concept di serie di (minimo 15 massimo 30 pagine);
- una sceneggiatura di 50’ (minimo 45 massimo 55 pagine)
- una presentazione del progetto di minimo 15 e massimo 30 pagine contenente la descrizione dei personaggi fissi della serie e la linea di sviluppo dell’arco narrativo complessivo;
b) nonché presentati:
- su fogli di formato A4;
- con circa 30-35 righe per pagina;
- in formato elettronico in uno dei seguenti programmi: rtf/doc/pdf/final draft.
Le sceneggiature dovranno essere redatte in forma americana, con descrizioni a tutta pagina, dialoghi al centro, scene e pagine numerate.

4. Modalità di invio/spedizione dei Progetti editoriali
Al Bando si partecipa esclusivamente in forma anonima a tutela della parità di condizione di tutti i Partecipanti.
I Partecipanti dovranno creare un titolo nuovo ed originale per il Progetto editoriale, da utilizzare al fine della partecipazione al Premio Carlo Bixio. Al fine di garantire l’anonimato, i Progetti editoriali non dovranno contenere in nessuna parte il nome del Partecipante e/o ogni altro segno di possibile identificazione a pena di esclusione. Sul frontespizio dovrà essere indicato solo il titolo del Progetto editoriale.
Per poter aderire al Bando, i Partecipanti dovranno inviare, per posta raccomandata a/r e/o tramite corriere, un plico con al suo interno:
• (i) una busta sigillata contenente il modulo di partecipazione al Bando o entry form, scaricabile dal sito www.apt.it/attivita/premiocarlobixio.it, debitamente compilato in ogni sua parte e firmato, (ii) copia del presente regolamento debitamente sottoscritta per accettazione, (iii) copia dell’informativa privacy scaricabile dal medesimo sito di cui sopra, (iv) copia di un valido documento di identità.
• il Progetto editoriale, avente le caratteristiche di cui al precedente articolo 3.
Inoltre, i concept, le presentazioni e le sceneggiature andranno contestualmente inviate all’indirizzo e- mail: premiocarlobixio@apt.it.
Per ragioni organizzative, non sarà possibile restituire al mittente i Progetti editoriali ricevuti, compresi quelli esclusi ai sensi dei precedenti e successivi articoli, pertanto si invita ciascun Partecipante a non inviare elaborati in “originale”, suggerendo all’uopo di mantenere presso di sé un originale del lavoro.

5. Termine di scadenza per la partecipazione al Bando
Saranno accettati tutti i Progetti editoriali rispettosi dei predetti requisiti, in regola con quanto sopra e spediti entro e non oltre le ore 18.00 del giorno 10 settembre 2017 al seguente indirizzo:
Premio “Carlo Bixio”, Via Giunio Bazzoni, 3 00195 Roma.
Farà fede il timbro postale o la ricevuta di consegna al corriere privato. I plichi che non rispetteranno il predetto termine saranno esclusi dall’iniziativa. APT, RAI e RTI non risponderanno di eventuali disguidi o ritardi o altri accadimenti che possano impedire il tempestivo ricevimento dei Progetti editoriali nei termini descritti.

6. Modalità di selezione
Ai fini del corretto svolgimento dell’iniziativa e della promozione della stessa nelle opportune sedi, è istituito un Comitato Promotore, costituito da un rappresentante APT, due rappresentanti RTI e due rappresentanti RAI. Il Comitato Promotore si impegna a mantenere l’assoluta riservatezza in merito alla documentazione e alle informazioni che acquisirà in ragione del Bando.
L’esame dei Progetti editoriali è rimesso ad una Giuria, costituita da esperti del settore, nominata di comune accordo da APT, RAI e RTI e composta da due sceneggiatori, due registi, un
rappresentante RAI, un rappresentante RTI, e presieduta dal Presidente del Premio Signora Gabriella Campennì Bixio.
In una prima fase, la Giuria selezionerà, a proprio insindacabile giudizio, cinque Progetti editoriali per ciascuna categoria (sceneggiatura e concept di serie), tra i quali, poi, verranno scelti, dalla medesima Giuria, i due Progetti editoriali vincitori.
Il Partecipante dichiara sin d’ora di accettare il giudizio insindacabile della Giuria, che come tale è inappellabile ed immediatamente vincolante.
I Progetti editoriale vincitori verranno proclamati durante la manifestazione MIA (Mercato Internazionale Audiovisivo) 2017.
Nel caso in cui tale manifestazione non dovesse avere luogo, verrà stabilita una nuova data per la premiazione, di cui si darà tempestiva comunicazione, e che comunque sarà prevista entro e non oltre i tre mesi successivi alla data di scadenza per la consegna dei Progetti editoriali.

7. Progetti editoriali selezionati
L’/gli autore/autori dei Progetti editoriali prescelti sarà/saranno pubblicamente proclamato/i vincitore/i, in particolare:
- al vincitore per la categoria “sceneggiatura” sarà offerta, da parte di RTI la possibilità di sottoscrivere un contratto di cessione diritti a fronte di un corrispettivo di € 10.000,00 (euro diecimila/00);
- al vincitore del miglior concept di serie verrà offerta la possibilità di sottoscrivere un contratto di cessione diritti a fronte di un corrispettivo di € 5.000,00 (euro cinquemila/00).
Tali contratti hanno ad oggetto la cessione esclusiva in favore di RTI di tutti i diritti di proprietà intellettuale e di utilizzazione economica, nessuno escluso e senza alcuna limitazione, relativi ai Progetti editoriali selezionati, ai fini della realizzazione di eventuali prodotti audiovisivi suscettibili di sfruttamento multimediale tratti e/o ispirati ai Progetti ditoriali medesimi che RTI avrà la facoltà, ma non l’obbligo, di realizzare, fermo restando che, laddove dai Progetti Editoriali vincitori venissero tratti prodotti audiovisivi suscettibili di sfruttamento multimediale nei titoli di coda delle opere realizzate dovrà essere inserita la dicitura: “vincitore della VI Edizione del Premio Carlo Bixio”.
Resta inteso che l’autore/gli autori dei progetti vincitori verranno coinvolti con modalità da definire anche nelle eventuali fasi successive di scrittura relative ai progetti, ove esistenti. Il/i vincitore/i avrà/avranno comunque la facoltà di rifiutare il premio e, quindi, di non sottoscrivere il contratto messo in palio, senza che ciò faccia venire meno la proclamazione.
Una volta terminata la valutazione, i Partecipanti selezionati saranno contattati – presso gli indirizzi forniti nella domanda – dalla Segreteria ed invitati alla sottoscrizione della necessaria documentazione. Inoltre, il partecipante riceverà contestualmente da RTI il testo del contratto offerto dalla medesima società, che potrà sottoscrivere nei successivi 30 giorni.
Rimane fermo che, salvo quanto previsto nei precedenti paragrafi, i Progetti editoriali selezionati non daranno luogo ad alcun diritto e/o ulteriore corrispettivo in favore dei Partecipanti, che non avranno parimenti titolo per richiedere somme, compensi, indennizzi e altre voci di carattere patrimoniale.

8. Garanzie e rinunce
Con l’invio del Progetto editoriale e dell’entry form, il Partecipante (i) attesta, sotto la propria responsabilità, che il Progetto editoriale medesimo soddisfa i requisiti previsti nel presente Regolamento, di cui ha preso visione e che accetta in ogni sua parte, (ii) garantisce e manleva i Promotori da qualsiasi pretesa e/o contestazione avanzata da chicchessia a qualsiasi titolo e per qualsiasi causa e/o ragione connessa al presente Bando e, comunque, al Progetto editoriale presentato, anche con riferimento a titolarità di diritti, limitazioni, ecc.
I Partecipanti rinunciano irrevocabilmente ad ogni pretesa e ad ogni azione, richiesta o rivalsa nei confronti dei Promotori del Bando (APT, RAI e RTI e/o società del Gruppo Mediaset), della
Giuria e di tutte le persone che a qualsiasi titolo abbiano partecipato all’organizzazione e alla gestione del Bando stesso, sollevandoli sin da ora da ogni responsabilità.
Con l’invio del Progetto editoriale, ciascun Partecipante si impegna a:
• non divulgare il Progetto editoriale in nessun modo sino alla proclamazione del vincitore;
• non cedere qualsivoglia diritto relativo al Progetto editoriale sino alla proclamazione del vincitore.
Il Partecipante attesta che il materiale inviato è stato realizzato nel rispetto di tutta la normativa, a qualsiasi titolo applicabile, sia essa di rango primario e/o secondario e/o contenuta in Codici di Autoregolamentazione e/o in delibere/provvedimenti delle Autorità di settore. A titolo esemplificativo ma non esaustivo: normativa in materia di tutela del diritto d’autore e diritti connessi, normativa in materia di tutela di marchi e/o brevetti, normativa giuslavoristica, normativa in materia di corretto e legittimo esercizio del diritto di cronaca e/o informazione e/o di critica/satira, normativa in materia di tutela della privacy, normativa in materia di tutela del diritto di immagine e/o dell’onore/decoro/reputazione, Codice TV e Minori.

9. Riservatezza
Gli entry form e i Progetti editoriali, pervenuti secondo le modalità descritte negli articoli 4 e 5, verranno conservati presso la Segreteria del Premio Carlo Bixio, ubicata presso gli uffici dell’APT. Gli entry form saranno archiviati sia in forma cartacea sia in un database separato al quale avrà accesso solo il personale addetto alla medesima Segreteria. Il personale della Segreteria utilizzerà i documenti ricevuti in modo da garantirne la riservatezza e l’anonimato dei Partecipanti, trasmetterà i Progetti editoriali esclusivamente ai membri del Comitato Promotore e della Giuria, che manterranno riservato il contenuto dei Progetti editoriali e li utilizzeranno ai soli fini del presente Bando. In particolare, i componenti del Comitato Promotore e della Giuria si impegnano a non divulgare ed a non trarre ispirazione dai Progetti editoriali sottoposti alla loro valutazione.
Titolare della conservazione dei documenti è APT, che è altresì titolare del trattamento di tutti i dati acquisiti, compresi quelli personali.

10. Recapiti
I Partecipanti potranno consultare la pagina del sito APT (www.apt.it), appositamente dedicata al Premio Carlo Bixio: www.apt.it/attivita/premiocarlobixio.it, raggiungibile anche dai siti istituzionali di RTI (www.mediaset.it) e RAI (www.rai.it) per ulteriori dettagli sull’iniziativa, e potranno inoltre contattare la Segreteria del Premio al numero 333 4366740.
 
Per accettazione
Il Partecipante al Bando
____________________________