Giornata deludente per l'Italia

E' la prima senza podi per la nazionale azzurra

News del 13 marzo 2018 ore 11:29

Prima giornata senza podi per l'Italia alla Paralimpiade di PyeongChang.

Il migliore dei tre azzurri impegnati nella supercombinata di sci alpino sul tracciato di Jeongseon e' stato Rene' De Silvestro. Il ventunenne di San Vito di Cadore era riuscito a qualificarsi allo slalom con il 13° tempo grazie a una manche prudente in superG, ma poi tra i pali stretti ha spinto oltre il limite ed e' uscito nella parte alta della pista.

"Dopo il superG ero contento di essere arrivato, poi in slalom ho provato ad andare a tutta - ha raccontato De Silvestro -. Peccato, perche' le sensazioni erano buone, ma ho fatto un errore abbastanza banale. Domani sara' una lunga giornata come oggi, ma sono molto carico per il gigante perche' e' la disciplina su cui punto tutto, per cui spero che vada bene".

Dopo due medaglie nelle prime due gare, un inconveniente tecnico ha negato il tris a Giacomo Bertagnolli e alla sua guida Fabrizio Casal tra i Visually Impaired. In una curva verso sinistra nella manche di superG, quest'ultimo ha perso lo sci destro che si e' sganciato, costringendolo a fare l'equilibrista sul sinistro.

Dopo qualche metro di acrobazia pero', il diciottenne trentino si e' fermato, per evitare di rischiare la propria incolumita' e quella del compagno che lo seguiva. "Oggi non mi sentivo bene, per niente in forma - confessa Casal -. Il troppo caldo ha inciso sulla mia prestazione. Poi, ho preso un cumulo di neve ed e' stato questo a farmi perdere lo sci. Sono deluso, ma purtroppo anche giornate come questa servono per fare esperienza".  Un po' di rammarico, ma tanta comprensione da Bertagnolli: "Sono cose che possono succedere nello sci, peccato perche' potevamo giocarcela anche oggi".

Il superG e' costato caro anche a Davide Bendotti tra gli Standing. Il ventiquattrenne bergamasco stava sciando meglio rispetto alla gara di domenica, ma si e' intraversato ed e' uscito di pista. "Mi dispiace perche' le sensazioni erano buone e stavo spingendo - ha raccontato al traguardo -. In piu', mi sarebbe piaciuto fare la manche di slalom, in vista della gara di sabato che si addice maggiormente alle mie caratteristiche".

 Domani (ore 1,30 prima manche e alle 6 la seconda manche) pero', il tandem trentino ha gia' occasione di riscattarsi in gigante, cosi' come De Silvestro e Bendotti. Alle 2 italiane, invece, Cristian Toninelli sara' impegnato nella sprint di fondo, sua seconda fatica paralimpica. Nel para ice hockey, gli Stati Uniti hanno battuto per 8-0 la Corea del Sud: i campioni paralimpici di quattro anni fa a Sochi saranno gli avversari degli azzurri nella semifinale di giovedi' (ore 12).

Altre news