Reintegro Russia, il Cio prende tempo

Aggiornato il comitato esecutivo, su sfilata tutto ancora fermo

News del 24 febbraio 2018 ore 13:27

Tutto ancora da decidere sull'eventuale reintegro della Russia, con bandiera e divise, in occasione della cerimonia di chiusura dei Giochi di PyeongChang. Il secondo caso di doping nella delegazione di Mosca ha infatti complicato tutto: dopo una riunione fiume, il comitato esecutivo del Cio, presieduto da Thomas Bach, ha aggiornato a domani mattina la discussione, di fatto senza prendere una posizione netta. A perorare la causa russa c'era anche la campionessa del pattinaggio di figura, Evgenia Medvedeva, medaglia d'argento: è stato chiesto di revocare il bando del comitato olimpico russo imposto a dicembre dopo lo scandalo doping. I membri della delegazione russa sono stati sentiti per una decina di minuti, e hanno ribadito di aver rispettato le norme imposte dal Cio. Ma la positività della bobista Sergeeva, che ha rinunciato alle controanalisi ed è stata subito sospesa, ha rimesso in discussione il via libera.

Altre news