il giro d'italia

18-04-2018 15:28

Un nuovo secolo Rosa

il giro d'italia

18-04-2018 15:28


Un nuovo secolo Rosa

La Rai presenta l'edizione 101 del Giro d'Italia


La Rai toglie il velo sull'edizione numero 101 del Giro d'Italia che partira' in Israele il prossimo 4 maggio e si concludera' a Roma il 27 maggio: oltre 150 ore di programmazione distribuite nei 21 giorni di gara.

Si parte da Gerusalemme nel segno di Gino Bartali: la prima tappa infatti verra' dedicata al mito del ciclismo che nella sua carriera ha trionfato per tre volte nella corsa Rosa.

Il ruolo della televisione pubblica sara' centrale: le trasmissioni giornaliere cominceranno su Raisport alle 11.50 con "Villaggio di partenza" dove verra' presentata la tappa del giorno e verranno mostrate le prime immagini di giornata.

Dalle 12.50 alle 14.30 sara' ancora Raisport con "Prima diretta" a prendersi la scena. La palla poi passera' a Rai 2 che, dalle 14.00, con "Viaggio nell'Italia del Giro" raccontera' il territorio, le storie meno note e i suoi personaggi.

Senza soluzione di continuita' alle 14.30 verra' riproposta per il secondo anno di fila "La Grande corsa", che andra' in scena dalla sede di arrivo della tappa.

Dalle 15.00 spazio alla diretta con gli ultimi 100 km mentre al termine, intorno alle 17.15, sara' tempo di "Processo alla tappa" per sviluppare i temi inerenti all'immediato dopo gara con interviste e pareri a caldo.

Alle 20.00 "TGiro" raccontera' su Raisport in meno di mezz'ora la giornata di ciclismo appena conclusa, mentre alle 22.45 andra' in onda "Giro Notte", una sintesi di sessanta minuti per dare la possibilita' di rivivere la tappa a chi non avesse avuto modo di seguirla in diretta.

"Lo scorso anno c'era tutta la tensione dovuta al numero 100, ma quest'anno dobbiamo aggiungere qualcosa in piu': una emozione in piu', uno sforzo in piu' nel raccontare questo giro - ha sottolineato il direttore di Raisport Gabriele Romagnoli nella conferenza stampa di presentazione a Roma - Proveremo a rendere ancora migliore il Giro dell'anno scorso che e' stato straordinario e lo abbiamo raccontato con un grande sforzo".

"Siamo molto contenti e orgogliosi di essere la rete generalista del Giro d'Italia - ha affermato il direttore di Rai 2 Andrea Fabbiano - Questo e' uno dei pochi grandi eventi, non solo sportivi, che ha la capacita' di unire e connettere il paese sia dal punto di vista geografico che emozionale".

La copertura radiofonica invece verra' affidata a Radio1 e Radio2 che dalla mattina sino alla sera racconteranno il Giro in tutte le sue sfaccettature: dalle dirette agli approfondimenti che abbracceranno tutti gli argomenti di questa 101ª edizione dell'appuntamento ciclistico piu' importante.

"Questa e' la corsa piu' dura del mondo nel paese piu' bello del mondo - ha osservato il direttore RCS Sport Paolo Bellino - Senza dubbio e' un binomio vincente".