27/11/2020
22/01/2013

Sempre più disoccupati
nel mondo

ECONOMIA - Previsioni fosche dall'organizzazione internazionale: Nel 2012 il loro numero è aumentato di 4,2 milioni per un tasso mondiale di disoccupazione che è del 5,9%. I giovani sono i più colpiti. E in futuro non andrà meglio

Sono più di 200 milioni i disoccupati nel mondo.
Secondo il Rapporto dell’organizzazione Internazionale del Lavoro.
Nel 2012 il loro numero è aumentato di 4,2 milioni per un tasso mondiale di disoccupazione che è del 5,9%.
Le stime per il futuro disegnano un quadro a dir poco fosco: entro cinque anni i disoccupati saranno 210 milioni.
E sono proprio le economie avanzate a recedere, risultando responsabili di metà dell’incremento totale della disoccupazione (28 milioni) dall’inizio della recessione economica.
I giovani sono i più colpiti: il tasso di disoccupazione per le persone tra 15 e 24 anni è del 12,6% ed è destinato a salire fino al 12,9% entro fine 2013.
Stiamo parlando, solo nel vecchio continente di quasi 74 milioni di disoccupati, molti dei quali sperimentano questa condizione anche per lungo tempo. Nelle economie avanzate, circa il 35% è rimasta senza impiego per almeno 6 mesi e il 12,7 % non è impegnato né nello studio, né nel lavoro.