27/11/2020
30/10/2012

Sandy lascia New York
Ma la paura continua
Cede una diga nel New Jersey

USA - NEW YORK - Sandy, è stata declassata a tempesta post tropicale, ma continua ad essere mortale. Almeno 16 le vittime, tra le quali 3 bambini. New York completamente paralizzata ha dovuto fare i conti anche con il peggior black out dal 2003. Paura per una centrale nucleare nel New Jersey dove una diga ha ceduto

Sandy  è ormai solo una tempesta post tropicale, ma continua ad essere mortale, con i suoi venti fortissimi, e le sue piogge che hanno alzato il livello dell'acqua  di più di tre metri e mezzo.  Carolina, Maryland, Connecticut, New Jersey, New York, le città e i centri lungo la costa sono  sommersi. Lungo il  suo cammino almeno 13 vittime, di cui tre bambini.

L'Hudson e l'East River sono usciti dagli argini, a downtown Manhattan,  deserta e senza luce. Nel Lower East Side l'ospedale più grande di New York è rimasto senza elettricità ed ha dovuto essere evacuato. Ad essere portati i salvo per primi alcuni  malati, attaccati al respiratore artificiale, e 20 prematuri in incubatrice. 

Due dei tre tunnel che collegano l'isola alla terra ferma, le stazioni della metropolitana, tutto è finito sotto l'acqua, mentre le centraline elettriche esplodevano. Il peggiore black out dal 2003, quando la città si spense. Centinaia di migliaia di new yorkers al buio, cinque milioni di famiglie lungo la costa.  

Sandy ha fatto finora 16 vittime, di cui cinque, ha detto il governatore Mario Cuomo, solo nello stato di New York,  dove sono ancora senza luce 1,5 milioni di persone. I centralini per le emergenze ricevono 10.000 chiamate ogni mezz'ora. Anche oggi la borsa della Grande Mela, le sue scuole, aeroporti, stazioni e uffici saranno chiusi, i trasporti fermi, 13mila voli cancellati.
 

Dal pomeriggio però dovrebbero essere ripristinati i servizi fondamentali. Anche se una nuova emergenza arriva dalla centrale nucleare del New Jersey: il livello dell'acqua che continua a salire, ha messo la sicurezza dell'impianto in pericolo.

Sempre nel New Jersey una diga ha ceduto, allagando le città di Monachie, Little Ferry e Carlstadt con oltre 1 metro d'acqua. "Siamo impegnati nei soccorsi", ha detto una dirigente della contea di Bergen, Jeanne Baratta. Secondo Baratta, le tre città sono state "devastate" dall'inondazione.