27/09/2020
11/02/2012

Neve, vento e ghiaccio
Trasporti nel caos
Viabilità in tempo reale

Raffiche di vento e ghiaccio anche 168km l'ora e Trieste nel caos. La bora ribalta persino gli automezzi con i guidatori a bordo. Migliaia le persone ancora isolate in gran parte delle regioni dall'Emilia Romagna alla Calabria. E nel pomeriggio attesa ancora neve in gran parte del Paese

Raffiche di vento e ghiaccio anche 168km l'ora e Trieste nel caos. La bora ribalta persino gli automezzi con i guidatori a bordo. Il bilancio provvisorio è 17 feriti.

Le tempeste di ghiaccio e neve ieri hanno colpito 11 regioni e provocato ancora vittime. Il Blizzard ha colpito duro in Romagna, Marche, Abruzzo e Basilicata. Nell'entroterra riminese oltre 200 persone sono state evacuate mentre provincia di Cesena sono riprese le tormente e la situazione sta peggiorando. Le marche sono allo stremo, nevica senza sosta sui cumuli  alti già tre metri. A rischio crollo i tetti anche quello del palazzo ducale di Urbania.
 
Migliaia le persone ancora isolate in Abruzzo e Basilicata. Nel Lazio nella valle dell'Aniene il sollievo a Bellegra, isolata da una settimana, si è dissolto con la nuova neve.

Situazione critica anche in Campania dove la macchina dei soccorsi si è messa in moto in ritardo. I sindaci dell’Irpinia hanno invocato l'esercito ma sono ancora soli.

Nevica in Umbria e in Toscana dove, nel grossetano, tre paesi sono tagliati fuori dal mondo. Non partono i traghetti per l'Elba e il Giglio dove sono ferme tutte le operazioni sulla Concordia.

Anche i trasporti sono in crisi e spostarsi è quasi impossibile tra aeroporti chiusi con voli annullati, 60 solo a Roma Fiumicino, e treni regionali fermi. 1650 km di autostrade sono già imbiancate. Il Viminale consiglia di non mettersi in viaggio se non è strettamente necessario. E nel pomeriggio attesa ancora neve anche su Roma.

Clicky