21/09/2020
07/10/2009

No al lodo Alfano

Dichiarata incostituzionale la legge che blocca i processi alle quattro più alte cariche dello Stato. Secondo la Corte Costituzionale non basta una legge ordinaria. Il Lodo bocciato anche perché viola il principio di uguaglianza.

La consulta  ha bocciato il 'Lodo Alfano' per violazione dell'art.138 della costituzione, vale a dire l'obbligo di far ricorso a una legge  costituzionale (e non ordinaria come quella usata dal 'lodo' per sospendere i processi nei confronti delle quattro piu' alte cariche dello stato). Il 'lodo' è stato bocciato anche per violazione dell'art.3 (principio di uguaglianza).

L'effetto della decisione della consulta sarà la riapertura di due processi a carico del premier Berlusconi: per corruzione in atti giudiziari dell'avvocato David Mills e per reati societari nella compravendita di diritti tv Mediaset. La decisione della corte è stata presa a maggioranza.