30/11/2020
12/04/2013

Quirinarie annullate
per attacco informatico

POLITICA - La spiegazione di quanto avvenuto la da il leader 5 Stelle Beppe Grillo sul suo blog: "Le votazioni per il Presidente della Repubblica di ieri sono state oggetto di attacco di hacker. Ci scusiamo per questo inconveniente e chiediamo di ripetere le votazioni". E il web si divide

Quirinarie, si rivota. La spiegazione di quanto avvenuto la da il leader 5 Stelle Beppe Grillo sul suo blog:

"Le votazioni per il Presidente della Repubblica di ieri sono state oggetto di attacco di hacker. In presenza dell'ente di certificazione è stata riscontrata una intrusione esterna durante il voto e siamo riusciti a determinare le modalità con cui è avvenuto l'attacco. Abbiamo deciso di annullare quindi le votazioni di ieri e ripeterle oggi con nuovi livelli di sicurezza. Ci scusiamo per questo inconveniente e chiediamo di ripetere le votazioni. Grazie per la vostra pazienza.

Le indicazioni per il voto sono le stesse di ieri, gli iscritti al Movimento 5 Stelle al 31 dicembre 2012, che abbiano inviato i documenti digitalizzati, potranno proporre il loro candidato per la Presidenza della Repubblica fino alle ore 21. I primi dieci candidati saranno in seguito, il giorno lunedì 15 aprile, votati per scegliere il nome che sarà indicato dal gruppo parlamentare del M5S. Coloro che hanno il diritto di proporre il prossimo Presidente della Repubblica riceveranno una email con le istruzioni dopo le ore 11 di questa mattina".

La notizia dell’annullamento ha fatto immediatamente, come ovvio, il giro del web. Sono tantissimi i tweet tra lo scettico e il solidale. Molti criticano quanto avvenuto e altri chiedono di conoscere il risultato delle ‘Quirinarie’ annullate. 

Se Eugenio scrive: “Attacchi hacker alle votazioni online del #M5S. Quirinarie annullate. O stava venendo su un candidato sgradito?”, Emanuela risponde: ” #iorivotoilmiopresidente perché esiste gente disonesta che manomette il blog! Ma #M5S non molla! Un hacker non fermerà mai la democrazia”.

Abbiamo contattato Roberto Salviani  dell'ufficio stampa alla Camera del Movimento 5 Stelle per avere qualche notizia in più su quanto è avvenuto: “C’è un ente verificatore esterno che è preposto a vigilare sulle "Quirinarie – ci ha risposto - Sicuramente nei prossimi giorni verrà comunicato quello che è successo”.