28/09/2020
22/05/2012

CdM dichiara lo stato d'emergenza per l'Emilia Romagna

ROMA - Il Consiglio dei Ministri ha stanziato Cinquanta milioni di euro per la regione colpita dal sisma. Il fabbisogno finanziario sarà coperto utilizzando il Fondo Nazionale per la Protezione Civile che verrà appunto rifinanziato a questo scopo

ROMA - Cinquanta milioni di euro per l’Emilia Romagna. L’annuncio è contenuto in una nota diramata nel pomeriggio da Palazzo Chigi. Il Consiglio dei Ministri ha ufficialmente dichiarato lo stato d’emergenza per la regione colpita dal sisma e il fabbisogno finanziario sarà coperto utilizzando il Fondo Nazionale per la Protezione Civile che verrà appunto rifinanziato a questo scopo.

Lo stato d’emergenza durerà 60 giorni e interesserà le province di Bologna, Modena, Ferrara e Mantova. Monti ha specificato che per racimolare i 50 milioni “non è stato necessario procedere ad alcun aumento delle accise”, inoltre ha annunciato il suo proposito “di rinviare il pagamento dell'Imu per le abitazioni e gli stabilimenti industriali che saranno dichiarati inagibili''.