28/11/2020
18/10/2011

Mediatrade
Berlusconi
prosciolto

Il gup di Milano, Maria Vicidomini, ha prosciolto per non aver commesso il fatto Silvio Berlusconi imputato per il caso Mediatrade. Rinviati a giudizio invece il figlio Pier Silvio Fedele Confalonieri per frode fiscale. Prima udienza il 22 dicembre a Milano

Il gup di Milano, Maria Vicidomini, ha prosciolto per non aver commesso il fatto Silvio Berlusconi imputato per il caso Mediatrade. Rinviati a giudizio invece il figlio Pier Silvio, Fedele Confalonieri e gli altri nove imputati, tutti accusati di frode fiscale. Il processo inizierà il 22 dicembre prossimo davanti alla seconda sezione penale del Tribunale di Milano.

Ovviamente soddisfatto il legale del premier Niccolò Ghedini: “è una decisione che è assolutamente in linea con gli atti processuali. Evidentemente il giudice ha ritenuto che comunque Silvio Berlusconi non aveva alcuna compartecipazione né formale né sostanziale con questa vicenda”. Ghedini ha affermato che la decisione del gup di prosciogliere il premier è arrivata inaspettata "ma semplicemente perché è una forma di disabitudine a causa di quel che succede a Milano". Sorpreso invece per il rinvio a giudizio di Pier Silvio Berlusconi per il quale, sempre secondo Ghedini, il giudice avrebbe dovuto prendere analoga decisione.

La Procura di Milano nel frattempo ha fatto sapere che ricorrerà in Cassazione contro il provvedimento di proscioglimento del cavaliere.

Clicky