30/11/2020
18/10/2012

Merkel: "Sì a diritto di veto Ue sui bilanci interni"

BERLINO - La Cancelliera tedesca ha anche evocato la creazione di un fondo europeo per investire in progetti specifici negli Stati membri che potrebbe essere finanziato dalla tassa sulle transazioni finanziarie, la cosìdetta 'tobin tax'

"Abbiamo fatto passi avanti positivi sul rafforzamento della disciplina dei conti attraverso il patto fiscale, ma siamo dell'opinione che, e parlo per l'intero governo, potremmo fare un ulteriore progresso, dando all'Europa poteri reali d'intervento sui bilanci nazionali". A parlare è la cancelliera tedesca Angela Merkel al Bundestag, il Parlamento tedesco, a poche ore dal Consiglio europeo. “L'Europa necessita di chiari poteri di intervento quando i bilanci nazionali degli Stati membri violano le regole Ue”.

Il cancelliere ha inoltre spiegato che la proposta avanzata dal ministro delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble, relativa alla creazione di un Commissario per la valuta, rappresenta un'alternativa possibile per muoversi in questa direzione e che più poteri all'Ue dovrebbero essere accompagnati da un maggior controllo da parte del Parlamento europeo.

Merkel, infine, ha evocato la creazione di un fondo europeo per investire in progetti specifici negli Stati membri che potrebbe essere finanziato dalla tassa sulle transazioni finanziarie.