27/09/2020
07/09/2012

Lampedusa: proseguono le ricerche

LAMPEDUSA - Tragedia al largo di Lampedusa, dove un barcone è naufragato. 56 i migranti tratti in salvo. Secondo le testimonianze viaggiavano in più di cento verso l’Italia. Ma è giallo sul barcone, che non è stato ancora trovato: potrebbe essere affondato, oppure gli stranieri potrebbero essere stati abbandonati nei pressi dell'isola per poi fare ritorno in Tunisia


Un barcone al largo di Lampedusa, il naufragio, un cadavere ripescato, 56 migranti tratti in salvo.
Secondo le testimonianze viaggiavano in più di cento verso l’Italia.
I soccorsi sono scattati nella notte, dopo l'allarme lanciato con un telefono satellitare: "Siamo naufragati. Sul barcone c'erano almeno cento persone", dice una voce concitata alla capitaneria di porto di Palermo. Sul posto si sono diretti mezzi della Guardia Costiera. In azione anche navi della Nato, Vengono recuperati decine di naufraghi, condotti a Lampedusa al centro d'accoglienza. 
Il barcone, che non è stato ancora trovato, potrebbe essere affondato, oppure gli stranieri potrebbero essere stati abbandonati nei pressi dell'isola per poi fare ritorno in Tunisia.

La procura di Agrigento ha aperto un'inchiesta.
"Siamo profondamente addolorati per le vittime della tragedia che si è consumata questa notte
nelle acque al largo dell'isola di Lampione”  ha detto il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini. “Non dobbiamo mai abituarci a questi drammi, all'idea che ancora oggi attraversare il Mediterraneo in cerca di un lavoro e di una vita dignitosa diventi per migliaia di uomini e donne una roulette russa. Tutte le forze dell'ordine, i pescatori e i cittadini di Lampedusa - aggiunge
- stanno in queste ore contribuendo alle ricerche e al soccorso dei sopravvissuti".