27/11/2020
05/12/2012

Pubblica Amministrazione
Sono 260mila i lavoratori precari

ECONOMIA - "Non possiamo stabilizzare tutti i precari della Pubblica Amministrazione". Parola del ministro Filippo Patroni Griffi che è categorico sulla possibilità di stabilizzazione di massa. Il problema principale è che si tratta di oltre 260mila lavoratori precari

"Non possiamo stabilizzare tutti i precari della Pubblica Amministrazione". Parola del ministro Filippo Patroni Griffi che è categorico sulla possibilità di stabilizzazione di massa. Il problema principale è che si tratta di oltre 260mila lavoratori precari, così suddivisi: 130mila nella scuola, 115 mila tra sanità e enti locali e 15 mila nelle amministrazioni centrali. Di questi circa 7300 sono in esubero in base ai tagli previsti dalla spending review. Il ministro Patroni Griffi ha annunciato inoltre un ulteriore taglio delle piante organiche di 3300 impiegati durante una audizione alla commissione Lavoro della Camera.

Oltre alle 4.028 eccedenze emerse dal primo decreto "abbiamo proiezioni di ulteriori 3000 eccedenze di personale per un totale quindi di 7300 per effetto di altri due decreti uno sull'Inps e l'atro su 24 enti parchi" ha affermato il ministro. "Ogni soluzione - ha detto - deve essere graduale". Tra le possibilità per risolvere temporaneamente il problema dei contratti in scadenza, ha spiegato il ministro, c'é la deroga al limite massimo per i contratti a termine (36 mesi) portandola in alcuni casi specifici a 60 mesi.