27/09/2020
14/11/2012

Roma attende la piena del Tevere

ROMA - Il livello del Tevere è preoccupante e già in città si vedono i segni di quella che sarà una giornata difficile. Il traffico è impazzito, soprattutto nella zona Nord Est. L’ondata di piena verrà raggiunta a mezzogiorno”. E secondo le previsioni raggiungerà una quota compresa tra i 13 e i 14 metri

Roma in tilt. Il livello del Tevere è preoccupante e già in città si vedono i segni di quella che sarà una giornata difficile. Il traffico è impazzito, soprattutto nella zona Nord Est a causa di allagamenti che si sono verificati all'alba in via Flaminia altezza stazione Celsa. Già alle 6 di questa mattina vigili urbani e Protezione Civile, che sono sul posto con numerose unità, hanno chiuso al traffico veicolare e pedonale via del Prati Fiscali da largo Valtournache a via Salaria. Deviate diverse linee di autobus. 

Abbiamo provato a metterci in contatto con la sala operativa della Protezione Civile di Roma. Poche le informazioni che siamo riusciti a reperire dal momento che i tecnici sono tutti a lavoro per far fronte alla situazione. “L’acqua, che viene dal nord, sta fuoriuscendo dai tombini – ci hanno detto - La protezione Civile sta tenendo sotto controllo la situazione. L’ondata di piena verrà raggiunta a mezzogiorno”. E secondo le previsioni raggiungerà una quota compresa tra i 13 e i 14 metri.

Il barcone galleggiante del Circolo Canottieri Aniene, che martedì sera aveva rotto gli ormeggi andando alla deriva e che era stato messo in sicurezza all'altezza di Ponte Milvio, non ha resistito alla pressione dell'acqua e si è spezzato in più punti.

Anche l'Aniene ha esondato questa mattina a Roma allagando le zone limitrofe al fiume nell'area in cui si incontra con il Tevere. Lo rendono noto i vigili del fuoco che stanno monitorando la situazione con squadre di terra ed un elicottero. Numerosi circoli sportivi nella zona del Foro Italico sono completamente allagati ed inagibili, mentre diversi sottopassi sono sott'acqua.