28/11/2020
03/05/2012

Fine dell'incubo

BERGAMO - Si arrende l'uomo asserragliato nell’ Agenzia delle Entrate di Romano di Lombardia. Causa del gesto le difficoltà economiche. Liberato l’ostaggio

giuiguihAlla fine si è arreso il sequestratore dell’Agenzia delle Entrate di Romano di Lombardia, in provincia di Bergamo. Aveva preso in ostaggio 15 persone prima di liberarne 14. L’ultimo è stato rilasciato pochi istanti prima di arrendersi. Si è concluso così un pomeriggio da incubo iniziato poco prima delle 16.

Luigi Martinelli, 54 anni, di Calcio, in provincia di Bergamo, armato di fucile a pompa e due pistole fa irruzione negli uffici dell’ente e minacciava di togliersi la vita a causa delle difficoltà economiche. L’uomo sequestra 15 persone, ma poi ne trattiene solo uno: Carmine Mormandi, 56 anni impiegato dell’ Agenzia. Nel pomeriggio aveva sparato anche un paio di colpi rivolti al soffitto, senza ferire nessuno. Intorno alle 17.30, un maresciallo dei carabinieri era entrato per iniziare la lunga trattativa che si è conclusa alle 21.

Nel corso del pomeriggio era stata valutata anche l’irruzione dei Gis dei carabinieri. Adesso l’uomo è stato trasferito nella stazione locale dei carabinieri.