27/11/2020
22/03/2013

Napolitano: incarico a Bersani
“Sarò molto determinato” 
VIDEO

POLITICA - Il presidente: “Verifichi sostegno in Parlamento. Difficoltà per grande coalizione rilevanti”. Il segretario Pd lavorerà per avviare “una legislatura che abbia un governo capace di generare il cambiamento” e per un “percorso di riforme capace di realizzare quello che non si è visto fin qui”

nap“Cercherò di andare agli incontri con le forze parlamentari e politiche con idee piuttosto chiare, con poche parole ma intenzioni precise sul percorso di riforma che devono riguardare anche il sistema politico”, dice Luigi Bersani al termine dell'incontro con il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano al Quirinale. Il segretario del Pd ribadisce che incontrerà gli altri partiti “con dellemie idee”.

Bersani lavorerà per avviare “una legislatura che abbia un governo capace di generare il cambiamento” e per un “percorso di riforme capace di realizzare quello che non si è visto fin qui”. Dopo aver ricevuto l'incarico esplorativo per verificare il sostegno delle Camere per l'eventuale voto di fiducia a un nuovo governo.   “Si apre oggi una fase decisiva per dare all'Italia un nuovo governo sulla base dei risultati elettorali”, aveva detto Napolitano dopo circa 30 minuti di colloquio, “ho conferito all’onorevole Bersani l’incarico di verificare un sostegno parlamentare certo, a un governo che abbia la fiducia delle Camere” dichiara il capo dello Stato. “Cercherò di corrispondere l’incarico - ha poi risposto Bersani - nel solco delle parole di Napolitano e cioè l’avvio di una legislatura che abbia un governo in condizioni di generare il cambiamento necessario”.

Bersani è determinato a percorrerla con la massima determinazione, lavorando da subito per allargare la maggioranza in modo da garantirsi quel sostegno parlamentare certo che, oggi non ha, ma che Napolitano pretende per far nascere il suo governo. Ciò che ha ricevuto oggi è un preincarico come quelli che nel '98 ottennero da Scalfaro prima Prodi e poi D’Alema. nel primo caso il tentativo naufrago, nel secondo andò in porto. 

Il leader del centrosinistra incontrerà tutte le forze parlamentari e i principali soggetti sociali muovendosi su un doppio versante. da un lato gli 8 punti del programma di cambiamento da realizzare con una squadra di ministri ridotta e altamente qualificata dall'altro tracciare un percorso di riforme istituzionali condivise. Gli interlocutori ai quali la proposta è rivolta sono i parlamentari che vogliano condividere l'esigenza del cambiamento manifestatasi nel voto e i principali  soggetti sociali. 

La situazione è difficile, mi prendo il tempio necessario - spiega Bersani lascando il Quirinale. Un tempo che sia sufficiente per sondare i 5 Stelle, per capire le intenzioni dei montiani, per vagliare il grado di interesse dei leghisti per il senato federale. Da subito il presidente del Consiglio incaricato, come prevede la prassi, incontra i presidenti delle Camere. L'esito del suo tentativo, dal quale dipende l'avvio della legislatura si conoscerà nei primi giorni della prossima settimana.