27/11/2020
13/02/2013

Imu: dalla prima casa
quattro miliardi di euro

ROMA - Il ministero dell'Economia ha diffuso i dati relativi ai versamenti dell'imposta sulla casa che hanno coinvolto quasi 26 milioni di contribuenti. Il pagamento medio dell'imu è stato di 918 euro, incluso anche quello pagato dalle grandi aziende

Odiata, contestata, al centro della campagna elettorale tra promesse di restituzione o di una sua consistente riduzione. Sull'imu è stato detto di tutto. Quel che è certo è che l'imposta sulla casa è stata un successo per le casse dello Stato: sono stati incassati 24 miliardi di euro, un miliardo e duecento milioni in più di quanto previsto. Dalla prima casa sono arrivati 4 miliardi.

Il ministero dell'Economia ha diffuso i dati relativi ai versamenti dell'imposta sulla casa che hanno coinvolto quasi 26 milioni di contribuenti. Il pagamento medio dell'imu è stato di 918 euro, incluso anche quello pagato dalle grandi aziende. Mentre per la prima casa, in media, si sono pagati 225 euro.

Dalle elaborazioni del ministero emerge che l'imposta municipale, anche se non ha aliquote progressive, cresce con l'aumentare del reddito. Si passa così dai 187 euro pagati in media da chi dichiara meno di 10.000 euro l'anno, ai 629 euro di chi supera i 120.000 euro. Nel confronto ici-imu quest'ultima batte di poco la vecchia imposta sulla casa. “La maggior differenza di gettito - ci tengono a sottolineare dal Tesoro - deriva dalla manovre dei comuni. Il 17,8% dei municipi ha aumentato l'aliquota  fino ad un punto, mentre il 7,5% l'ha elevata di 2 punti”. Oltre un quarto del gettito derivante dall'aumento delle aliquote dei comuni proviene da 5 grandi città: Roma, Milano, Torino, Genova e Napoli. 

Piccola buona notizia per chi possiede più immobili: nella dichiarazione dei redditi di quest'anno ci sarà uno sconto medio di 93 euro, perché l'imu sostituisce l'irpef e le addizionali.