22/08/2019
24/12/2012

----------------------------------------- La tecnologia in pillole -----------------------------------------


a cura di Pasquale Martello
Comx Dome
Fumetto, Animazione, Computer Grafica, Videogiochi, Musica, Cinema, questo e altro su Comx Dome, una rivista gratuita in distribuzione su 50 store mondiali di iTunes.
Comx Dome è il primo magazine fumettistico interattivo ideato per iPad e iPad Mini.
Edito dalla Scuola Internazionale di Comics in collaborazione con la Kawama Editoriale la rivista digitale è realizzata nel formato .iBooks
Video intervista a Giorgia Caterini
Direttore di Comx Dome
2012: l'anno di Twitter
L'anno che sta per concludersi ha visto il social network imporsi a livello mondiale.
Dal Papa a Pelé a PSY, Twitter ha accolto i "cinguetii" provenienti da ogni angolo del pianeta 
La polizia australiana avverte:
le mappe di Apple sono pericolose

La polizia di Mildura, in Australia, mette in guardia gli utilizzatori del nuovo sistema di mappe di Apple: potrebbe essere pericoloso per la vita.
Attraverso il sito Internet , fa sapere che diverse persone si sono perse e trovate poi in difficoltà a causa delle temperature cocenti e della mancanza d’acqua, nel tentativo di raggiungere la città situata nella regione Sunraysia.
Seguendo le istruzioni riportate sul servizio cartografico, infatti, si sarebbero allontanate di una settantina di chilometri dalla sua reale posizione. Almeno quattro sono finite impantanate nella sabbia e hanno dovuto ricevere soccorso, hanno dichiarato gli agenti interpellati dal Guardian .
Da caso imbarazzante , che ha portato al licenziamento dei dirigenti responsabili , quello delle mappe potrebbe causare anche gravi danni economici all’azienda in seguito all’allarme lanciato dalla polizia australiana. Se problemi simili dovessero emergere negli Stati Uniti, per Apple potrebbe inaugurarsi una serie di costosi processi.
(Agb)
Vendite online: allarme Ue, 75% siti fuorilegge
In Europa non sono a norma oltre il 75% dei siti web che vendono giochi, libri, video e musica che possono essere scaricati su computer o apparecchi mobili.
Nel mirino, il labirinto di condizioni contrattuali che inducono ad acquistare articoli che si suppone gratuiti e invece non lo sono.
Il neocommissario europeo ai consumatori Tonio Borg è apparso particolarmente preoccupato, in quanto tra i consumatori più assidui e vulnerabili ci sono proprio i bambini e i giovanissimi. "Genitori state attenti - ha detto il commissario nel presentare i risultati di un'indagine realizzata nei 27 Stati membri più la Norvegia - in quanto la metà dei giochi scaricabili sono pubblicizzati come se fossero gratuiti, ma vi potreste trovare rapidamente davanti a costi stratosferici causa gli articoli necessari per continuare a giocare".
In particolare è emerso che su 55 siti individuati tra quelli che vendono giochi a bambini, il 71% non rispettava le norme europee. Nessun Paese sfugge a questa situazione. In Italia sono stati verificati 10 siti di cui sette dovranno essere ulteriormente ispezionati.
Tra i maggiori problemi emersi dall'indagine - tiene a sottolineare il neocommissario ai consumatori Tonio Borg - c'e' ''la mancanza di informazioni sull'identita' e l'indirizzo del commerciante''. Il 36% infatti dei 333 siti esaminati non riportavano l'identita' del responabile, l'indirizzo geografico e la sua e-mail per permettere di contattarlo. Erano quindi siti anonimi.
Altro problema, la perdita del diritto di recesso dall'acquisto da parte di un consumatore una volta effettuato il download, ossia il trasferimento dei dati. Il 42% dei siti controllati non fornivano questa informazione essenziale.
L'indagine ha anche rilevato la mancanza di chiarezza o di equita' nelle clausole contrattuali (69% dei siti esaminati): dalla responsabilita' del commerciante in caso di danni al computer del consumatore alla difficolta' dell'acquirente ad ottenere riparazione. Ma anche clausole che privano il consumatore del diritto di ricevere un nuovo prodotto o di essere rimborsato se quello acquistato non funziona
Anche il Papa cinguetta su Twitter
Da oggi anche Papa Benedetto XVI è su Twitter. Un account in 8 lingue: italiano, inglese, spagnolo, portoghese, tedesco, polacco, arabo e francese.
I suoi messaggi dal 12 dicembre potranno essere letti e ritwittati da tutti coloro che hanno voglia di seguirlo su @Pontifex in lingua inglese, @Pontifex_it per l'italiane e cosi' via per le altre lingue.
Inizialmente saranno i passaggi più significativi dell'udienza generale del mercoledi' a finire su Twitter e saranno preparati dallo stesso pontefice.
Improbabile, invece, che per il momento il Papa possa seguire qualcuno.
In una nota del Vaticano del presidente del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali, mons. Claudio Maria Celli si evidenzia come: ''La presenza del Papa su Twitter e' un'espressione concreta della sua convinzione che la Chiesa deve essere presente nel mondo digitale. Il papa vuole utilizzare quello che oggi in ambito comunicativo ha un suo particolare significato.
Gli occhiali intelligenti di Microsoft
Dopo Google anche Microsoft starebbe progettando un prototipo di occhiali per la realtà aumentata.
La notizia dopo la scoperta di un brevetto depositato presso il Patent & Trademark Office degli Stati Uniti.
A differenza degli occhiali di Big G, progettati per essere indossati Gli occhiali di Microsoft, a differenza di quelli di Google, sarebbero realizzati solo per un uso specifico come un evento dal vivo. Un dispositivo di ''wearable computing'' in grado di convogliare elementi di funzionalità nuovi nella possibilità di utilizzarlo senza mani
Ping pong cult compie 40 anni!
Auguri al primo videogioco che imperversò negli anni '70 rivoluzionando il mondo dei games e rese l'Atari ricca e celebre in tutto il mondo.
In questo video, da pongmuseum.com, viene spiegato il funzionamento del gioco