22/08/2019
20/01/2014

Gioco, spettacolo, meraviglie, visioni, sonorità, letture, immaginazione

Cybermovie, i robot nel cinema giapponese
dal 21 al 30 gennaio, all'Istituto Giapponese di Cultura, una mini rassegna esplora
in chiave fiction l'interazione tra uomo e macchina antropomorfa



 
 

Il Giappone è leader mondiale del settore industriale e sperimentale della robotica. Questa corsa in avanti verso il futuro ha sempre affascinato anche socialmente un popolo che ha le proprie radici invece fortissimamente ancorate nel passato e nelle tradizioni.
Questo scontro-incontro tra la fredda tecnologia e l'animo umano ha generato in terra nipponica una ricchissima produzione cinematografica, fumettistica, cartoonistica.

L'Istituto Giapponese di Cultura presenta quattro "chicche" da questo mare magnum, in una mini rassegna in lingua originale con sottotitoli in lingua italiana, ad eccezione di Hoshi no  koe, sottotitolato in inglese.


CALENDARIO PROIEZIONI
 
Martedì 21 gennaio 2014
Ore 17.00  Robocon ロボコン di Tomoyuki Furumaya
(Robocon, 2003, colore, 118’, 16mm ©Toho Int. Co., Ltd.) sott. italiano
Ore 19.30  Hinokio ヒノキオ di Takahiko Akiyama
(Hinokio, 2005, colore, 111’, 16mm ©Shochiku) sott. italiano
 
Giovedì 23 gennaio 2014
Ore 17.00 Robo-G ロボジーdi Shinobu Yaguchi (Robo-G, 2011, colore, 111’, DVD ©Fuji
Television Network, Toho, Dentsu and Altamira Pictures) sott. italiano
Ore 19.30 Hoshi no koe ほしのこえ di Makoto Shinkai (The Voices of a Distant Star, 2002,
colore, 25’ DVD, animazione © Makoto Shinkai/CoMix Wave Films) sott. inglese
 
Martedì 28 gennaio 2014
Ore 17.00  Hinokio ヒ ノ キ オ di Takahiko Akiyama (Hinokio, 2005, colore, 111’, 16mm
©Shochiku) replica sott. italiano
Ore 19.30  Robocon ロボコン di Tomoyuki Furumaya (Robocon, 2003, colore, 118’, 16mm ©Toho
Int. Co., Ltd.) sott. italiano replica
 
Giovedì 30 gennaio 2014
Ore 18.30  Hoshi no koe ほしのこえ di Makoto Shinkai (The Voices of a Distant Star, 2002,
colore, 25’ DVD animazione © Makoto Shinkai/CoMix Wave Films) sott. inglese replica
Ore 19.30 Robo-G ロボジー di Shinobu Yaguchi (Robo-G, 2011, colore, 111’, DVD ©Fuji
Television Network, Toho, Dentsu and Altamira Pictures) sott. italiano replica
 

Il trailer di Robo-G



_____

Il trailer di Hinokio



_____
 
 
SINOSSI
 
- Robocon ロボコン di Tomoyuki Furumaya
(Robocon, 2003, colore, 118’, 16mm ©Toho Int. Co., Ltd.) sott. italiano
Interpreti: Masami Nagasawa (Satomi), Shun Oguri (Koichi), Atsushi Ito (Shiro)
 Satomi frequenta una scuola professionale, senza troppo entusiasmo o particolari aspirazioni.
All’interno dell’istituto scolastico sono presenti due club di robotica: uno composto dai migliori
studenti della scuola, vincitore di numerosi tornei; il secondo segnato da evidenti spaccature,
sull’orlo della disgregazione. Satomi, quasi per caso, entra a far parte di quest’ultimo, ma alla
sua prima gara il club non riesce a superare neanche la prima prova; il team viene subito
escluso, ma la giuria sembra comunque lodare l’originalità dell’idea alla base delle tecnica
utilizzata, invitando il club a presentarsi al Torneo Nazionale di Robot. Satomi, che non
sopporta di perdere, trasforma l’appuntamento in una sfida con se stessa, ritrovando
inaspettate energie e scoprendosi fortemente determinata.
 
- Hinokio ヒノキオ di Takahiko Akiyama
(Hinokio, 2005, colore, 111’, 16mm ©Shochiku) sott. italiano
Interpreti: Kanata Hongo (Satoru Iwamoto), Masatoshi Nakamura (suo padre Kaoru), Mieko
Harada (sua madre Sayuri), Mikako Tabe (Jun Kudo)
 Reduce da un incidente in cui ha perso la mamma, il piccolo Satoru è in stato di shock e rifugge
dal mondo. Preoccupato per le sorti del figlio, il padre ingegnere progetta in laboratorio un
robot che Satoru può azionare con un remote control da casa, e che viene mandato a
frequentare la scuola al posto del bambino. Attraverso il robot, soprannominato dai compagni
di classe Hinokio, Satoru riprende a fare amicizia e interagire con gli altri, fino al giorno in cui
a scuola si sparge la voce che Hinokio è stato costruito per scopi militari. Un altro shock per
Satoru, ma stavolta a prendersi cura di lui non sarà un’intelligenza artificiale bensì un
coetaneo…
 
- Robo-G ロボジー di Shinobu Yaguchi
(Robo-G, 2011, colore, 111’, DVD ©Fuji Television Network, Toho, Dentsu and Altamira
Pictures) sott. Italiano
Interpreti: Mickey Curtis/Shinjiro Igarashi (Shigemitsu Suzuki), Yuriko Yoshitaka (Yoko
Sasaki), Gaku Hamada (Hiroki Kobayashi)
 Kobayashi, dipendente della Kimura Electrical Company, viene incaricato di sviluppare un
robot bipede da presentare in occasione di un’importante dimostrazione di robotica, ma il suo
tentativo fallisce miseramente. Angosciato all’idea di mettere in discussione la partecipazione
del preannunciato prototipo alla Robo Expo, Kobayashi escogita un piano che consiste nel
cercare un uomo che possa vestire i panni del robot; riesce a trovare un anziano di nome Suzuki,
le cui caratteristiche fisiche gli permettono di celarsi perfettamente all’interno dell’automa
ma…
Ultimo film del regista e scrittore Shinobu Yaguchi, autore di una serie di successi tra cui
Happy Flight e diverse commedie che rivelano una spiccata sensibilità e originali punti di vista.
Vincente nel film anche la scelta dell’attore Mickey Curtis (nel cast compare col nome Shinjiro
Igarashi) che interpreta il vecchio e testardo Suzuki, al suo primo ruolo da protagonista.
 

- Hoshi no koe ほしのこえ di Makoto Shinkai
(The Voices of a Distant Star, 2002, colore, 25’ DVD animazione © Makoto Shinkai/CoMix Wave Films) sott. inglese
 Mikako Nagamine e Noboru Terao sono intimi amici e membri dello stesso club. Nell’estate del
2046 Mikako annuncia a Noboru che è stata scelta come membro dell’Esercito Spaziale delle
Nazioni Unite, per cui l’inverno dell’anno successivo, nel 2047, la ragazzina lascia la Terra,
mentre Noboru continua a frequentare il liceo in Giappone. Separati da distanze spaziali, i due
amici cercano di restare in contatto attraverso una corrispondenza elettronica; tuttavia, man
mano che Mikako si allontana dal sistema solare a bordo della navicella spaziale Lysithea,
l’invio e la ricezione dei messaggi richiede tempi sempre più lunghi e incerti. Per Noboru,
rimasto sulla Terra, non rimane che attendere con spirito di rassegnazione le mail dell’amica.
Col passare del tempo, la flotta di Lysithea avvicina una distorsione temporale, una circostanza
che rende Mikako e Noboru profondamente consapevoli del divario di tempo che oramai li
separa.




Istituto Giapponese di Cultura Roma 00197 via A. Gramsci, 74
info: lapalorcia@jfroma.it tel. 06 3224754 - fax 06 3222165