20/10/2019
24/02/2012

John Carter, il film e i libri
Torna sul grande schermo, nel centenario dalla prima pubblicazione, la saga del guerriero di Marte. E in libreria la raccolta dei primi tre romanzi, per riscoprire il fascino dei veri Pulp




Edgar Rice Burroughs è celebre sopratutto per l'ideazione del personaggio di Tarzan, ma lo scrittore americano creò nel corso della sua prolificissima carriera una enorme quantità di eroi di successo e di grande ispirazione per tutti i successivi autori che si cimentarono dopo di lui con l'Avventura.

John Carter è uno dei suoi personaggi principali, ideato nel 1911 e pubblicato per la prima volta l'anno successivo.
La Disney, a 100 anni dalla suo debutto, dedicata all'avventuriero di Marte un nuovo spettacolare film, in uscita in Italia il 7 marzo.

Carter è un reduce della guerra di Secessione americana, che per uno strano caso del destino si trova catapultato sul pianeta rosso, a combattere una ulteriore guerra, che inizialmente non sente sua.
Marte, nella finzione narrativa è popolato da numerose razze indigene piuttosto primitive sotto alcuni aspetti, ma tecnologicamente molto più avanzate dei terrestri, sotto altri.
Dopo essersi scontrato con una di esse, gigantesce creature verdi a quattro braccia, Carter diventerà loro alleato e combatterà in mille avventure per conquistare la gloria e il cuore (e il notevolissimo fisico) della principessa Deja Torsis.



La storia originale, come abbiamo detto, è uno dei capisaldi della narrativa di genere, sopratutto del cosidetto "planetary romance", e film come "Guerre Stellari",  "Stargate" e "Avatar" gli sono ampiamente debitori, ma sue tracce si trovano anche nei tanti film epici di "rivolta" degli oppressi, "Braveheart" in testa..
Dai trailer si evince che la pellicola Disney sarà altamente spettacolare, ma riuscirà nel 2012 a non sembrare a sua volta una brutta copia delle decine di film che hanno già attinto alle idee di Burroghs?

Tra pochi giorni, la risposta in tutte le sale italiane, anche nell'ormai prezzemolino 3D.



Che il film raggiunga il successo o meno, consigliamo vivamente di riattingere direttamente alla fonte e di calarsi nella lettura del corposo e massiccio volume della Newton Compton, "Edgar Rice Burroughs: John Carter di Marte", che riunisce i primi tre romanzi originali "Sotto le lune di Marte", "Gli dèi di Marte" e "Il signore della guerra di Marte".
Libro imperdibile per gli amanti della fantascienza, per scoprire o riscoprire uno dei capisaldi dell'originale letteratura "pulp" e godersi oltre 400 pagine di avventure tra pseudoscienza e barbare battaglie.

QUI, potete leggere on line un estratto del libro.