09/12/2019
07/10/2011

----------------------------------------- La tecnologia in pillole -----------------------------------------

a cura di Pasquale Martello
----------------------------------------------------------------------------------------------------------------
TomTom ora anche per iPad
24/10/2011
TomTom Italia sbarca ufficialmente su iPad.
Il software di navigazione è compatibile non solo con l'iPhone ma anche con l'iPad. I menu di navigazione sono stati per questo adattati al display del tablet.
Coloro che hanno già acquistato l'applicazione per lo smartphone può scaricare gratis quella per la tavoletta multimedile.
Tra le caratteritiche specificate su iTunes da Tom Tom Italia:
- I percorsi più brevi nel traffico. Con tecnologia TomTom HD Traffic
- Meno multe per eccesso di velocità con gli avvisi autovelox in tempo reale di TomTom Autovelox
- Le mappe TomTom più accurate a portata di mano (nessun segnale mobile necessario)
- Aggiornamenti mappa gratuiti ogni giorno, ovunque ti trovi tramite Map Share
- Orari di arrivo affidabili in tutte le ore del giorno con IQ Routes
- Indicazioni dettagliate chiare mentre sei al telefono grazie al supporto multitasking iOS
- Perfetta integrazione con i contatti, le foto, la musica, l'e-mail e il calendario del tuo iPhone/iPad.

Spionaggio web utilizzando ‘’clickjacking’’
21/10/2011
''Clickjacking'', ovvero ''scippo dei click''. Trasformare ogni browser in un occhio che scruta i tuoi movimenti.
Adobe è al lavoro per risolvere una vulnerabilità che potrebbe avere spiacevoli conseguenze per gli utenti di Flash Player. La lacuna potrebbe infatti consentire ad un aggressore di attivare la webcam o l'altrui microfono senza che "la vittima" dell'aggressione ne sia consapevole.
[ Per saperne di più ]
Alcuni click del mouse porterebbero infatti gli internauti ad accedere ad aree differenti da quelle selezionate. In pratica si clicca su un link ma in realtà il link è un altro.
Il ‘’clickjacking’’ è stata identificato l’estate scorsa da due ricercatori americani, Robert Hansen e Jeremiah Grossman ma solo nel mese di Settembre è stato portato alla ribalta della cronaca da un giornalista di ZDNet, Ryan Naraine.
[ Leggi l’articolo originale ]

AppGratis365
18/10/2011
AppGratis365 è una favolosa applicazione Iphone che permette ogni giorno di scaricare gratuitamente un’applicazione Iphone o Ipad normalmente a pagamento. Tutti i giorni, lo staff di AppGratis365 negozia direttamente con uno sviluppatore affinché la sua applicazione diventi gratuita per 24H.
Il concetto funziona perché offre convenienza sia agli utilizzatori dell’applicazione che agli  sviluppatori.
Gli internauti scaricano gratuitamente le migliori applicazioni a pagamento dell’appstore . Su un anno il risparmio con AppGratis365 sull’appstore puo’ superare i 300€.
Per gli sviluppatori di applicazioni AppGratis365 rappresenta il miglior modo per far conoscere la propria applicazione e entrare subito nella famosa classifica top 25 dell’appstore.

>>scarica l'applicazione sull'appstore

 

South Park dedica una puntata a Steve Jobs
17/10/2011
Nel primo episodio della nuova serie di South Park, che andra' in onda il 18 ottobre alle 22.30 su Comedy Central, c'e' anche Steve Jobs, il genio della Apple scomparso il 5 ottobre scorso.
Intitolato HumancentiPad e' la parodia del film horror The Human Centipede diretto da Tom Six, unita con azzardo al successo dei principali prodotti di casa Apple: iPhone e iPad.
L'episodio, andato in onda negli Usa il 27 aprile 2011, e' stato visto da oltre 3,1 milioni di spettatori.
Annunciate le prime "app" della PlayStation Vita
14/10/2011
La scorsa settimana Adam Grant, European Product Manager per PS Vita ha rivelato nuovi dettagli riguardanti la prossima console portatile della Sony.
Il dispositivo sarà il successore della prima PSP, e permetterà di usufruire di videogiochi, filmati, musica, immagini, di navigare sul web e di altre caratteristiche innovative. L'obiettivo della Sony è quello di conquistare il primato mondiale del social gaming.
L'uscita è prevista per dicembre 2011 in Giappone, mentre in Europa ed in America sarà distribuita solo nel 2012.

 
 
Il primo social network indipendente per i medici italiani
12/10/2011
È online Nuto, il primo social network libero, indipendente e gratuito ad accesso riservato ai soli medici italiani.
Nuto è uno spazio di comunicazione tra pari, pensato per favorire la libera circolazione di idee e conoscenze in ambito medico-scientifico, a vantaggio e progresso dell’intera collettività.
Nuto è infatti aperto a tutti i medici che esercitano la professione in Italia, senza alcuna distinzione di sesso, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
In un contesto professionale in cui l’informazione e l’aggiornamento della classe medica italiana sono fortemente condizionati dalle aziende farmaceutiche, Nuto si propone come uno spazio di comunicazione totalmente libero e indipendente da logiche di mercato e di lobbying.
Il sito è uno strumento gestito autonomamente dagli utenti, nelle modalità che ritengono più utili e idonee. La redazione di Nuto riveste solo un ruolo di gestione tecnica e funzionale del sito e non interviene per censurare o modificare i contenuti degli utenti presenti nel social network.
Entrare nella community di Nuto è facile e veloce: basta scegliere login, password e registrarsi per essere connessi, in pochi minuti, con altri colleghi con i quali dialogare, scambiare informazioni, trovare idee e aiuto.
All'interno di Nuto l’utente troverà esclusivamente altri medici regolarmente iscritti all’albo professionale, avendo così la certezza di non imbattersi in domande e commenti di chi non esercita la professione o di semplici curiosi.
Decolla YouTube Space Lab
11/10/2011
YouTube e Lenovo, in collaborazione con Space Adventures, NASA, ESA e JAXA (l’agenzia spaziale giapponese), annunciano oggi YouTube Space Lab, un’iniziativa mondiale indirizzata agli studenti fra i 14 e i 18 anni.
I giovani “scienziati in erba” sono chiamati a ideare un esperimento scientifico che debba essere realizzato nello spazio.
I due progetti vincitori avranno l’onore di essere trasformati in esperimenti reali che si svolgeranno a bordo della Stazione Spaziale Internazionale e verranno trasmessi in diretta su YouTube.
I due esperimenti vincenti verranno realizzati a circa 400 chilometri dalla Terra, a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, e trasmessi live YouTube, mentre i giovani vincitori potranno scegliere come premio tra due esperienze irripetibili: un viaggio a Tokio per vedere il proprio progetto decollare a bordo di un vettore verso la Stazione Spaziale Internazionale oppure  al compimento dei 18 anni - un’esperienza unica di addestramento per astronauti presso il centro di Star City in Russia.
Censimento: ancora problemi sul sito dell’Istat
10/10/2011
Tutti coloro che hanno provato a compilare in questionario online si sono visti bloccare la navigazione addirittura dopo la prima pagina.
L’Istat ha confermato i problemi quantificando in circa 500 mila gli utenti connessi contemporaneamente al sito del questionario.
Anche oggi i problemi non mancano. Accedendo alla pagina che l'Istat ha predisposto per la compilazione e dopo avere inserito codice fiscale la password, appare la dicitura: "Pagina richiesta non trovata".
L'Istat si scusa con un messaggio per "temporanei disservizi", causati dall'eccessivo affollamento sul sito.  
Secondo gli esperti di informatica il questionario, ricchissimo di quesiti, richiede tantissimo tempo, e proprio questo contribuisce a intasare il sito predisposto dall'Istituo di Statistica.
Nostalgia dei vecchi siti
07/10/2011
Way Back Machine è un enorme archivio su web dove vengono memorizzate tutte le pagine dei siti internet.
Inserendo la url desiderata il servizio consente di visualizzare le pagine delle precedenti versioni del sito richiesto.
E' quindi possibile guardare l'evoluzione e la traformazione grafica e dei contenuti nel tempo e, anche se non totalmente, navigare tra le varie pagine.

Wikipedia Italia chiusa per protesta contro Ddl intercettazioni
05/10/2011
Il sito web di Wikipedia Italia, a causa del DDl intercettazioni in discussione in questi giorni, è attualmente privo di contenuti.
Sulla home page un comunicato sui motivi della chiusura:


Cara lettrice, caro lettore,
in queste ore Wikipedia in lingua italiana rischia di non poter più continuare a fornire quel servizio che nel corso degli anni ti è stato utile e che adesso, come al solito, stavi cercando. La pagina che volevi leggere esiste ed è solo nascosta, ma c'è il rischio che fra poco si sia costretti a cancellarla davvero.
Negli ultimi 10 anni, Wikipedia è entrata a far parte delle abitudini di milioni di utenti della Rete in cerca di un sapere neutrale, gratuito e soprattutto libero. Una nuova e immensa enciclopedia multilingue e gratuita.
Oggi, purtroppo, i pilastri di questo progetto — neutralità, libertà e verificabilità dei suoi contenuti — rischiano di essere fortemente compromessi dal comma 29 del cosiddetto DDL intercettazioni.
Tale proposta di riforma legislativa, che il Parlamento italiano sta discutendo in questi giorni, prevede, tra le altre cose, anche l'obbligo per tutti i siti web di pubblicare, entro 48 ore dalla richiesta e senza alcun commento, una rettifica su qualsiasi contenuto che il richiedente giudichi lesivo della propria immagine.
Purtroppo, la valutazione della "lesività" di detti contenuti non viene rimessa a un Giudice terzo e imparziale, ma unicamente all'opinione del soggetto che si presume danneggiato.
Quindi, in base al comma 29, chiunque si sentirà offeso da un contenuto presente su un blog, su una testata giornalistica on-line e, molto probabilmente, anche qui su Wikipedia, potrà arrogarsi il diritto — indipendentemente dalla veridicità delle informazioni ritenute offensive — di chiedere l'introduzione di una "rettifica", volta a contraddire e smentire detti contenuti, anche a dispetto delle fonti presenti.

continua a leggere  >>

Fiabe per tablet per i piccoli nativi digitali
03/10/2011
Nato dalla collaborazione tra Fargo Film e AppyMob, che da anni operano nel settore della produzione video e della comunicazione multimediale, JekoLab è un nuovo laboratorio creativo che sviluppa applicazioni per l’infanzia completamente Made in Italy.
Il team multidisciplinare di JekoLab - composto da esperti in tecnologie per la didattica, illustratori, grafici e informatici – lancia le sue prime 5 apps (fiabe e giochi interattivi) studiate appositamente per tablet e smartphone con sistema operativo Apple, che fanno parte di 3 collane di applicazioni per l’intrattenimento intelligente e formativo dei bambini da 3 a 12 anni.
Obiettivo di JekoLab è di sfruttare le nuove opportunità che i tablet offrono anche ai più piccoli, fondendo la dimensione dell’intrattenimento con quella dell’apprendimento, prestando la massima attenzione a creare applicazioni sia attraenti per i piccoli sia intelligenti e utili per il loro sviluppo cognitivo e che presuppongono un uso in compagnia dei genitori.
L’intento di JekoLab è infatti di progettare applicazioni ludiche e ricreative che non siano semplici trasposizioni di libri stampati ed esaltino le potenzialità educative dei nuovi dispositivi digitali anziché trasformarli in comodi surrogati dei genitori.
A questo scopo, JekoLab lavora in stretta collaborazione con la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Torino che ne supervisiona e certifica la qualità e l’indirizzo formativo.

La spia che veniva dall'app
23/09/2011
Un'app in uso sugli smartphone è diventata oggetto di forti critiche, perché sospettata non solo di violare la privacy, ma anche di poter diventare utile strumento nelle mani di potenziali stalker.
La cosa è stata chiara dal primo momento.
"Karelog" era stata progettata per consentire all’utente sia di tracciare i movimenti del partner, che di controllare le sue chiamate. E inevitabilmente la pioggia di critiche è stata così forte da costringere gli sviluppatori a interrompere il servizio.  Una volta istallata, Karelog permette di rintracciare un individuo via gps e di verificare se il suo telefono è acceso o spento.

>continua a leggere

Il sito vincitore del Premio Web Italia 2011
12/09/2011
La tre giorni del premio Web Italia 2011, che quest'anno si è svolto a Cava de Tirreni, in provincia di Salerno, ha aggiudicato il premio migliore sito web dell'anno a "Il parco del Conero" www.parcodelconero.com
Il premio, promosso da AssoWebItalia, è dedicato all'eccellenza nel panorama delle produzioni italiane.