25/06/2017
16/09/2011


Uno sguardo su tutto il mondo del fumetto e su tutto il mondo, visto dai fumetti

Svezia laboratorio d'Europa
La nuova avanguardia grafica svedese in mostra al Treviso Comic Book Festival 

 

di Riccardo Corbò


Dal 22 al 25 settembre si svolge il Treviso Comic Book Festival 2011 (mostra mercato il 24 e 25).

All'interno della manifestazione sarà ospitata la mostra collettiva dal titolo “Svezia: Laboratorio d'Europa” che esporrà alcuni dei più importanti fumettisti svedesi contemporanei.

Quello svedese è uno degli incubatori fumettistici europei tra i più originali, grazie a una produzione dalla spiccata sensibilità internazionale.

L'Europa ha sempre guardato alla Svezia per il design innovativo, in primis nelle soluzioni di arredamento.

Anche con il fumetto, gli artisti ospiti offriranno nuove prospettive sulla Svezia contemporanea, immaginaria e reale e su nuove prospettive di immaginari.

La mostra espone autori dal background e dagli stili pù eterogenei, come Knut Larsson, Olle Berg, Kim W. Andersson, Max Andersson, Joanna Hellgren, Fabian Göranson, Niklas Asker, Johan Jergner-Ekervik e Marcus Nyblom.

Di questi autori vi proponiamo in anteprima una ricca gallery, con immagini tratte dalla mostra.

Inoltre, saranno presentate alcune tavole di Rit-Ola, pseudonimo di Jan-Erik Garland (1905-1988),  uno dei padri del fumetto contemporaneo Svedese.
Tra le sue serie più celebri, ricordiamo “Biffen och Bananen” (Manzo e banane) che apparve per la prima volta nel 1936 sulla rivista «Folket i Bild» (Gente e immagini). La particolarità delle storie era che tutti i personaggi si esprimevano nello Stockholmska, la tipica parlata cittadina.


Gli artisti Olle Berg, Max Andersson, Niklas Asker e Knut Larsson,  saranno presenti durante i giorni del festival, realizzando sessioni di disegno e partecipando alla “toy night” del 23 settembre.
Appuntamento da non perdere, sia per il pubblico appassionato di "disegnini" e sketch, sia per i professionisti che potranno scambiare pareri tecnici e fascinazioni.


La mostra è coordinata e curata da Alberto Corradi (illustratore conosciuto, tra le altre cose, per la serie del "Conte Vlad" pubblicata su Linus "Mostro & Morto" pubblicata su Repubblica XL),  e sarà ospitata nella prestigiosa cornice degli Spazi Bomben della Fondazione Benetton Studi e Ricerche, in pieno centro storico.