17/10/2019
23/09/2015

Uno sguardo su tutto il mondo del fumetto e su tutto il mondo, visto dai fumetti

TCBF 2015
 Torna a Treviso anche quest'anno un festival del fumetto e dell'illustrazione unico in Italia, che unisce sperimentazione, impegno, avanguardie artistiche e un occhio particolare al panorama internazionale più esclusivo
 





Fumettisti e illustratori “artigiani 2.0”, il fumetto Olandese, l’illustrazione vettoriale: questo e molto altro al Treviso Comic Book Festival 2015, festival internazionale di fumetto e illustrazione di Treviso, in programma dal 24 al 27 settembre, con la mostra mercato il 26 e 27 settembre.

Dopo aver registrato oltre 30mila presenze nel 2014, il Tcbf vuole confermarsi tra le più importanti manifestazione culturali dedicate al fumetto e all’illustrazione in Italia e propone un programma fatto di 20 mostre, 100 autori presenti, 15 workshop, incontri, live painting, eventi musicali, 200 vetrine degli esercizi commerciali del centro storico del capoluogo trevigiano disegnate da numerosi talenti… e molto altro ancora.





Artigianato 2.0, artigianato futuro, nuovi artigiani
Quest’anno il festival guarda al mondo artigiano, al ritorno dei mestieri, alle tecniche vecchie e avanzate di produzione e lavorazione manuale, alla creatività che segue l’economia e viceversa, e alle nuove figure di artisti, fumettisti e illustratori, che attraverso la ricerca e la contaminazione si stanno imponendo come veri e propri artigiani del futuro.

La mostra mercato
Altra novità 2015 è il cambio di sede per la tradizionale Mostra Mercato, che dai saloni della Camera di Commercio (inagibile per lavori di manutenzione) si trasferisce, sempre nel cuore della città, nell’affascinante palazzo seicentesto dell’ex Umberto I di Borgo Mazzini.
Nella originale location, sotto le arcate dello storico chiostro, saranno, infatti, ospitate le numerose case editrici e le attività in programma durante il week end del Festival, quali i laboratori per bambini, i workshop per adulti, gli incontri e le altre iniziative.

Le mostre
 Il Tcbf è sempre più rilevante a livello internazionale e lo confermano le mostre in programma per l’edizione 2015.
 La nazione ospite è l’Olanda, con una mostra collettiva tutta dedicata al paese dei mulini che vedrà esposti nomi del calibro di Joost Swarte, Peter Pontiac, Typex, Hanco Kolk, Marcel Ruijters, Milan Hulsing, Aimee de Jongh, Barbara Stok, Erik Kriek, Roelof Wijstma, Erik Wielaert, Guido Van Driel e Robert Van Raffe. La presenza all’Elcaf di Londra porta altri preziosi frutti.
A Treviso arriveranno così gli inglesi Jamie Coe, William Grill e Andrew Rae, astri nascenti del fumetto anglosassone, e la raffinata finlandese Riikka Sormunen.

Tornando in Italia, si festeggiano quest’anno i 10 anni della casa editrice Beccogiallo, nota per la sua produzione di graphic journalism, biografie e fumetto di realtà: una mostra celebrerà dunque il decennale della house nata a Ponte di Piave e ora trasferita a Padova.

Imperdibile Squaz che sarà in mostra con «Tutte le ossessioni di Victor» (Diabolò edizioni).



Tra novità e passato, il TCBF celebrerà anche il personaggio di Kriminal, storica serie noir di Max Bunker e Magnus, che vedrà proprio a settembre una nuova vita ad opera di Casali, Catacchio e Camuncoli per Mondadori. E la mostra mira proprio a essere un ponte virtuale tra il passato e il futuro.



Inoltre La mostra «Rock Motel» di Squame, la collettiva per i 5 anni di Delebile e la mostra a tema Giappone di Lok Zine.
Il collettivo morganese Gusto Robusto proietterà i visitatori nell’olimpo dell’arte vettoriale con una selezione di artisti da tutto il mondo, tra i quali TokyoPlastic, Gloria Pizzilli e Goran. Ecco Matteo Berton, uno dei migliori illustratori italiani del momento, che vedrà a Treviso la sua personale. Hyrul Anuar invece, giovane malesiano formatosi a Fabrica mostrerà l’arte realizzata col telefonino. Infine, spazio a Ultimo Uomo, rivista online a metà tra sport e cultura che troverà spazio (e una conferenza ad hoc) a La Ghirada.

Uno sguardo agli Usa e ai supereroi
Quest’anno la scelta è ricaduta su 7 talenti made in Italy protagonisti sulle pagine dei più importanti personaggi, da Batman a Deadpool, dagli Avengers all’Uomo Ragno: Mirco Pierfederici, Matteo Lolli, Elia Bonetti, Matteo Buffagni, Alessandro Vitti, Matteo Scalera, Alex Massacci.




I workshop
Anche per l’edizione 2015 ci sono i workshop per adulti alle prime armi, organizzati come di consueto dalla Scuola Internazionale di Comics di Padova, e quelli di alto livello: di serigrafia con Gloria Pizzilli, di onomatopee con Officine Bolzoni, di sceneggiatura con Matteo Casali.
E non si possono dimenticare gli “speech” tenuti da Illustri, il festival di illustrazione vicentino guidato da Ale Giorgini, oppure il “dialogo” tra Joost Swarte e Massimo Giacon tra fumetto e design e architettura Infine, innumerevoli laboratori di fumetto per bambini di tutte le età.




Extra-fumetto

Venerdì, a conclusione della prima delle tre giornate clou del Festival, la serata si colora con la custom night, evoluzione della ormai popolare “toy night”, che quest’anno darà spazio all’esibizione live di fumettisti e illustratori ospiti TCBF a Ca’ dei Ricchi.
Sabato la vertiginosa serie di incontri, inaugurazioni e il party TCBF.
Domenica, infine, le premiazioni del Carlo Boscarato, l’annuale premio intitolato allo storico autore trevigiano assegnato alle migliori novità editoriali, e l’apertura ufficiale della mostra dedicata ai 7 autori italiani protagonisti negli USA e al personaggio di Kriminal a Ca’ da Noal.




Per tutto il programma del Tcbf 2015: www.trevisocomicbookfestival.it