14/12/2017
24/06/2013

Rubrica multimediale settimanale di Stefano Paolillo, psicologo dell’audiovisivo, che affronta alcune notizie rintracciate nei media che possono avere altre visioni o celare altre interpretazioni. Una visione psicologica delle notizie



Il numero 118 di Altre Visioni si apre con questo servizio del TG3 del 17 giugno. La malavita organizzata non conosce crisi e continua a far fruttare il proprio capitale attraverso due pilastri fondamentali: l’enorma quantità di danaro liquido a disposizione e la mancanza assoluta di vincoli legali. Qualsiasi lotta che non tenga conto di questa condizione delle mafie, diventa perdente.

 

Il 20 giugno, ilfattoquotidiano.it, propone la storia di due ragazzi che emigrano all’estero perché in Italia gli verrebbero rubate le idee. Alla base di questo fenomeno, che chi lavora in ambito creativo conosce benissimo, c’è un tratto fondamentale della cultura dominante nel nostro paese: la disonestà endemica e, a monte, la mancanza di rispetto per il valore degli altri.

 

Ancora il 20 giugno, ma su repubblica.it, si riportano i risultati di una ricerca americana sugli effetti della iperconnettività che stiamo sperimentando. Tablet, smartphone e attrezzi simili ridurrebbero la quantità di sonno. È come se il nostro sistema cognitivo avesse scoperto delle nuove straordinarie potenzialità e si sia lanciato alla scoperta di tutte le nuove possibilità di una “vita in connessione”. Una spinta dettata dall’innata curiosità sensoriale degli esseri umani.

 

Su ilsecoloxix.it del 21 giugno viene offerta la notizia dell’abbandono del gruppo M5S, da parte della senatrice De Pin, per solidarietà con la collega Gambaro, espulsa dal gruppo perché ha osato criticare pacatamente il loro capo. Il movimento di Beppe Grillo si sfilaccia perché, probabilmente, si sta impegnando un un’impresa per cui non era pronto. Come sanno tutti coloro che hanno delle aziende in crescita, nelle fasi iniziali la circolazione delle idee offre maggiori possibilità di trovare delle soluzioni. Ma è anche noto, come fanno le persone gelose, che se si ha la necessità di un controllo assoluto sulle persone vicine significa che si è preda di una paura patologica.

 

Dal numero di giugno di Psicologia Contemporanea leggiamo del fenomeno per cui, anche se una notizia data dai media si rivela falsa o distorta, se ci piaceva continuiamo a ritenerla positiva. Deduciamo che, avendo ben presente questo modo di procedere della mente umana, chi diffonde le notizie che la gente vuole sentire avrà l’apprezzamente del pubblico, anche se non saranno notizie vere.

 

Le fonti fino ad oggi di “Altre Visioni”

Affari & Finanza (all. La Repubblica), affaritaliani.it, afp.com (France Presse), alvolante.it, Anna, ansa.it, blitzquotidiano.it, controcopertina.com, Corriere Economia (all. Corriere della Sera), Corriere della Sera, Corrieredisiena.it, D (all. de La Repubblica), dirittodipolemica.blogspot.it, Donna Moderna, fanpage.it; focus.it, frontierenews.it, gazzetta,it, Il Fatto Quotidiano, Il Foglio, ilfoglio.it, Il Giornale,  ilgiorno.it, Il Manifesto, ilmattino.it, Il Messaggero, ilrestodelcarlino.it, Il Riformista, Il Sole 24 ore, ilsole24ore.com,  Il Tempo,  Il Venerdì de La Repubblica, informarexresistere.fr,  internazionale.it,  Io Donna (all. Corriere della Sera), Italia Oggi,  kataweb.it, lagazzettadelmezzogiorno.it, La Stampa, lastampa.it, La Repubblica, Leggo.it, L’Espresso, Libero, libero-news.it, liberoquotidiano.it,L’Unità, nexusedizioni.it, nonconvenzionale.com, notipedia.it, notizie.it, npr.org, Panorama, panorama.it, Psicologia Contemporanea, rainews.rai.it, renws.it, repubblica.it, quotidiano.net, Secolo XIX, Sette (all. Corriere della Sera), sky.it, SkyTG24, Studio Aperto, TG1, TG1 Economia, TG2, TG2 Costume & Società, TG2000, TG3, tg3.rai.it, TG4, TG5, TG Euronews, TGLa7, TGR Leonardo, TMnews, Tivù, unionesarda.it, Velvet, vergognarsi.blogspot.com, virgilio.it, Yahoo Finanza, you-ng.it. youreporter.it, youtube.com, XL