13/12/2017
15/04/2013

Rubrica multimediale settimanale che affronta alcune notizie rintracciate nei media che possono avere altre visioni o celare altre interpretazioni. Una visione psicologica delle notizie



Il numero 108 di Altre Visioni viene aperto dalla notizia apparsa su ilfattoquotidiano.it del 7 aprile. In Inghilterra una polizia locale emana norme a tutela della diversità, stavolta non razziale o etnica, bensì di identità. L’azione di tutela varia da luogo a luogo ma sempre in base ad una filosofia di protezione della diversità stessa. Quindi, sempre in equilibrio tra assimilazione e mescolamento.

 

Ancora il 7 aprile, su sky.it, la notizia che sempre in Inghilterra si registra il caso della morte del giornalista che, per provare come vive un barbone, muore di freddo. Alcune tragiche fatalità, compresa la morte, fanno parte del ruolo che si sceglie di interpretare. Alcuni cercano di dimostrare il proprio valore attraverso il pungolo della responsabilità generata dal giudizio delle persone. Come sanno i piloti di auto, gli stuntmen, gli alpinisti, i corpi speciali militari…

 

In questo servizio di Studio Aperto del 8 aprile, si ricorda la morte di Margareth Thatcher, energica e dura premier dei conservatori inglesi e primo ministro della Gran Bretagna. La Lady di Ferro ha dimostrato come, da un certo livello in poi di gestione del potere, non si può agire da donne o da uomini, ma solo in maniera dura o debole. Si può pensare che in certe dinamiche non si riscontrano più differenze di genere.

 

Nel TG5 del 9 aprile si riporta la sentenza della Cassazione che ridefinisce il concetto di “famiglia di fatto” affermando che una donna che convive con un altro uomo non ha più diritto al mantenimento dalla precedente separazione. La ridefinizione dei vantaggi relativi alle “colpe” in un matrimonio che si rompe è un passo verso l’equità che sempre genera consenso e rispetto verso la legge.

 

Su globalist.it del 13 aprile viene notata la contraddizione nelle azioni di censura da parte del grande social network Facebook. Si censurano immagini pornografiche ma non le pagine che inneggiano allo sterminio degli ebrei (anche se con sembianze da humor nero). La morale, e la censura, è una coperta che viene tirata a piacimento ma che risulta sempre troppo corta.

 

 

Le fonti fino ad oggi di “Altre Visioni”

Affari & Finanza (all. La Repubblica), affaritaliani.it, afp.com (France Presse), alvolante.it, Anna, ansa.it, blitzquotidiano.it, controcopertina.com, Corriere Economia (all. Corriere della Sera), Corriere della Sera, Corrieredisiena.it, D (all. de La Repubblica), dirittodipolemica.blogspot.it, Donna Moderna, focus.it, frontierenews.it, gazzetta,it, Il Fatto Quotidiano, Il Foglio, ilfoglio.it, Il Giornale,  ilgiorno.it, Il Manifesto, ilmattino.it, Il Messaggero, ilrestodelcarlino.it, Il Riformista, Il Sole 24 ore, ilsole24ore.com,  Il Tempo,  Il Venerdì de La Repubblica, informarexresistere.fr,  internazionale.it,  Io Donna (all. Corriere della Sera), Italia Oggi,  kataweb.it, lagazzettadelmezzogiorno.it, La Stampa, lastampa.it, La Repubblica, Leggo.it, L’Espresso, Libero, libero-news.it, liberoquotidiano.it,L’Unità, nexusedizioni.it, nonconvenzionale.com, notipedia.it, notizie.it, npr.org, Panorama, panorama.it, Psicologia Contemporanea, rainews.rai.it, renws.it, repubblica.it, quotidiano.net, Secolo XIX, Sette (all. Corriere della Sera), sky.it, SkyTG24, Studio Aperto, TG1, TG1 Economia, TG2, TG2 Costume & Società, TG2000, TG3, tg3.rai.it, TG4, TG5, TG Euronews, TGLa7, TGR Leonardo, TMnews, Tivù, unionesarda.it, Velvet, vergognarsi.blogspot.com, virgilio.it, Yahoo Finanza, you-ng.it. youreporter.it, youtube.com, XL