11/08/2020
23/10/2012

Tg3 Note a Margine
Non choosy, ma hungry e foolish

La colonna sonora della giornata, ispirata da fatti, persone, pensieri


23 ottobre 2012

Non choosy, ma hungry e foolish

«I giovani - dice Fornero - escono dalla scuola e devono trovare un'occupazione. Devono anche non essere troppo "choosy" (aggettivo traducibile con esigente, schizzinoso, ndr), come dicono gli inglesi. Lo dicevo sempre ai miei studenti: "Prendete la prima, poi da dentro vi guardate intorno". Bisogna entrare però nel mercato del lavoro. Anche se adesso non è più così, in un mercato tanto difficile e debole come quello che abbiamo in questo momento, ma abbiamo visto tutti dei laureati che stavano lì in attesa del posto ideale» (Il Messaggero)

Steve Jobs, "Stay Hungry, Stay Foolish
" autotune

Dal discorso di Steve Jobs agli studenti di Stanford
"...Quando ero un ragazzo, c'era un giornale incredibile che si chiamava 'The Whole Earth Catalog', praticamente una delle bibbie della mia generazione. è stata creata da Stewart Brand non molto lontano da qui, a Menlo Park, e Stewart ci aveva messo dentro tutto il suo tocco poetico. è stato alla fine degli anni Sessanta, prima dei personal computer e del desktop publishing, quando tutto era fatto con macchine per scrivere, forbici e foto Polaroid. è stata una specie di Google in formato cartaceo tascabile, 35 anni prima che ci fosse Google: era idealistica e sconvolgente, traboccante di concetti chiari e fantastiche nozioni.

Stewart e il suo gruppo pubblicarono vari numeri di 'The Whole Earth Catalog' e quando arrivarono alla fine del loro percorso, pubblicarono l'ultimo numero. Era più o meno la metà degli anni Settanta. Nell'ultima pagina di quel numero finale c'era la fotografia di una strada di campagna di prima mattina, il tipo di strada dove potreste trovarvi a fare l'autostop se siete dei tipi abbastanza avventurosi. Sotto la foto c'erano le parole: 'Stay Hungry. Stay Foolish', siate affamati, siate folli. Era il loro messaggio di addio. Stay Hungry. Stay Foolish: io me lo sono sempre augurato per me stesso. E adesso lo auguro a voi. Stay Hungry. Stay Foolish"