23/10/2019
24/01/2013

India: coltelli alle donne
contro gli stupri

Tg3Web Stampa Estera - In seguito ai ripetuti episodi di violenza dei mesi scorsi, la sezione locale del partito Shiv Sena (un partito politico dell'estrema destra indiana) ha distribuito coltelli a serramanico alle donne di Mumbai per aumentare la loro capacità di "autodifesa"

Hindustantimes Mumbai (India), 23 gennaio 2013

In occasione delle celebrazioni per l'anniversario della nascita di Bal Thackeray, leader fondatore del partito, i membri dello Shiv Sena hanno distribuito coltelli a serramanico di fabbricazione cinese alle donne presenti. La sezione locale dello Shiv Sena ha in progetto di distribuire nella regione di sua competenza 21 mila armi bianche.  "Thackeray era solito dire che una donna farebbe meglio ad avere in borsa un Rampuri tradizionale invece del rossetto", ha dichiarato Ajay Chaudhry, leader locale del partito, a sostegno dell'iniziativa, aggiungendo che "il governo non ha saputo difendere le nostre donne dalla violenza; noi abbiamo voluto aiutare le donne, che con questi coltelli sapranno difendersi".

La legge consente il possesso di un coltello con una lama fino a 15,5 cm; i coltelli distribuiti mercoledì sera hanno una lama di tre pollici, circa 8 centimetri e mezzo. A una domanda sull’iniziativa, un leader nazionale del partito ha spiegato che si è trattato di un'iniziativa locale.