rai5_logo.png


Evgenij Onegin (Napoli)

In onda Martedì 1 aprile 2014 all'1:35

Rosaria Bronzetti ci porta dietro le quinte del Teatro San Carlo di Napoli per Evgenij Onegin di Pëtr Il'ič Čajkovskij.

RIVEDI LA PUNTATA >>

L’allestimento è firmato da Michal Znaniecki, regista polacco che nel suo lavoro spazia abilmente tra il teatro musicale e il teatro di ricerca. Sul podio a dirigere Orchestra e Coro stabili il texano John Axelrod, uno dei più richiesti direttori d'Orchestra del panorama musicale contemporaneo. Importante il cast vocale che  sfoggia, tra gli altri,  nel ruolo di Onegin Igor Golovatenko; la vocalità raffinata di Carmela Remigio, soprano versatile e di grande presenza scenica, dà respiro al personaggio di Tat'jana; Olga, infine, è interpretata da Ketevan Kemoklidze.

In tre atti e sette quadri, questo assoluto capolavoro teatrale di Čajkovskij dal solido impianto drammaturgico ripercorre la tragica vicenda narrata nell’omonimo poema di Puškin (libretto di Čajkovskij stesso e Konstantin Šilovskij). Andato in scena per la prima volta al Teatro Malyi di Mosca nel 1879, Onegin consta di una strumentazione perfetta, in cui  il vigore della musica ma anche il senso della tragedia incombente si riflettono allo stesso modo nella  natura come nell’animo dei personaggi.

Racconta Znaniecki  alle telecamere di “Prima della Prima”: “Onegin per una parte d’Europa è una lettura obbligatoria, un classico. Per un regista che come me è nato nella tradizione di Puskin, imparando a memoria Onegin a scuola, trasmetterlo, interpretarlo, per un pubblico che non ha la mia stessa provenienza culturale e storica era la più grande sfida. Dunque ho cercato una metafora universale, che potesse essere leggibile a tutti. La scenografia è un’immensa lastra di ghiaccio che come il cuore di Onegin si scioglie ogni atto di più fino a diventare acqua.”

La regia televisiva di questa puntata è di Alessandra Bruno.

GUARDA LA FOTOGALLERY >>

Rai.it

Siti Rai online: 847