rai5_logo.png


Lucia di Lammermoor (Napoli)

In onda Martedì 13 marzo 2012 all'1.35

    » Segnala ad un amico

    Rosaria Bronzetti ci porta dietro le quinte del Teatro San Carlo di Napoli per Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti.

    Un classico del melodramma ottocentesco reinterpretato da Gianni Amelio, regista cinematografico di grande sensibilità. Sul podio Nello Santi, erede della grande scuola di Toscanini e maestro di fama internazionale, dirige il Coro e l'Orchestra stabili. Jessica Pratt è Lucia; il tenore Gianluca Terranova è Sir Edgardo di Ravenswood; Lord Enrico Ashton è Claudio Sgura e Giacomo Prestia Raimondo Bidenbend.

    Il libretto, Lucia di Lammermoor, di Salvatore Cammarano è tratto dal romanzo storico di Sir Walter Scott, La sposa di Lammermoor (The bride of Lammermoor – 1819). L'opera nella sua totalità di musica, parole e contesto narrativo è il risultato di un felice incontro tra compositore, librettista e soggetto in cui il melodramma romantico trova una delle più felici espressioni nel dramma tragico in due parti. La vicenda si svolge nella Scozia feudale di fine '500.

    Racconta Gianni Amelio alle telecamere di “Prima della prima”: “Lucia di Lammermoor passa per essere un’opera statica. Io credo di aver esagerato, in senso buono, questa staticità. Perché non si tratta di un’immobilità di sentimenti, di vicende interiori. E’ solo la stessa staticità che potrebbe avere un film di Bergman paragonato ad uno di Tarantino. E’ dovuta al fatto che il librettista e il musicista scavano all’interno dei caratteri. Io ho cercato di mantenermi il più possibile fedele alle le indicazioni del libretto, ma soprattutto a quella che è la forza e la continuità della partitura.”

    La regia televisiva di questa puntata è di Giovanni Piperno.

    GUARDA LA FOTOGALLERY >>

    Rai.it

    Siti Rai online: 847