rai5_logo.png


Cassandra

In onda Martedi 18 gennaio 2011 all'1.40

    » Segnala ad un amico

    Rosaria Bronzetti ci porta al Teatro Massimo Bellini di Catania per CASSANDRA di Vittorio Gnecchi, opera alla prima esecuzione integrale in tempi moderni.

    Sul podio di Orchestra e Coro del Teatro Massimo Bellini, Donato Renzetti.

    Nel cast Giovanna Casolla (Clitennestra), Mariana Pentcheva (Cassandra), John Treleaven (Agamennone) e Carmelo Corrado Caruso (Egisto).

    La regia è affidata a Gabriele Rech, che spiega: “Cassandra fu rappresentata per la prima volta nel 1905 a Bologna; quattro anni dopo Strauss pubblicò l’‘Elektra’. In Italia, poco dopo, fu pubblicato un articolo di Giovanni Tebaldini dal titolo ‘Telepatia musicale?’, in cui l’autore voleva dimostrare che Strauss tentò di copiare temi e musiche di Gnecchi, cosa che in un certo modo, specialmente per quanto riguarda l’inizio e la fine, poteva essere vero. Ma, paradossalmente, l’intero caso tornò a sfavore di Gnecchi e per lungo tempo il suo lavoro fu dimenticato. Diversamente da quella di Strauss, l’opera di Gnecchi è inconfondibilmente italiana nella lingua e nello spirito.”  

    E ancora: “Cassandra racconta il diretto antefatto della storia di Elettra […] Come in ‘Elektra’, tutti i personaggi sono vittime di un trauma: Clitennestra per la supposta morte della figlia Ifigenia, Agamennone per la guerra, Egisto per l’ingiustizia subita dal padre, Cassandra per la maledizione che le è caduta addosso e dalla violenza subita da Aiace. Come nuovi studi dimostrano che simili traumi sono ereditabili, così la maledizione che incombe sul popolo degli Atridi appare completamente spiegabile. Nessun personaggio può liberarsi del proprio destino, la violenza produce sempre nuova violenza, l’odio e il desiderio di vendetta sono realtà dalle quali non è possibile salvarsi.

    La regia televisiva di questa puntata è di Roberto Giannarelli.

    Guarda la Fotogallery >>

    Rai.it

    Siti Rai online: 847