rai5_logo.png


Clemenza di Tito (La) (Trieste)

In onda Martedì 30 aprile 2013 all'1.35

    » Segnala ad un amico

    Rosaria Bronzetti ci porta dietro le quinte del Teatro Verdi di Trieste per La clemenza di Tito, di Wolfgang Amadeus Mozart.

    La regia è di Jean-Louis Grinda, coadiuvato nella messa in scena dall’assistente Eric Chevalier. La direzione e concertazione dell’opera, che contiene alcune arie che sono  tra le più belle che Mozart abbia mai scritto, è affidata alla grande esperienza  musicale del M° Gianluigi Gelmetti, che guida un cast di grandi doti interpretative formato dal tenore Giuseppe Filianoti (Tito), il soprano Eva Mei (Vitellia), Laura Polverelli (Sesto), Irina Dubrovskaya (Servilia) e ancora Annunziata Vestri  e Marco Vinco rispettivamente Annio e Publio.

    La Clemenza di Tito è considerata  il canto del cigno dell´opera seria settecentesca. Scritto in soli diciotto giorni e lasciato in eredità da Mozart alla stregua del "Flauto Magico" e del "Requiem", questo capolavoro riflette le esperienze precedenti delle Sinfonie e delle altre Opere drammatiche scritte durante gli ultimi quattro mesi del 1791 che furono anche gli ultimi del grande compositore. Nelle parole di Grinda, “molti autori hanno fatto di questi ultimi lavori  il "testamento filosofico" di Mozart. Una stessa ricerca spirituale li unisce: l’inevitabile passaggio attraverso la morte e il suo superamento per raggiungere uno stato superiore”.

    Racconta  Gelmetti alle telecamere di “Prima della Prima”: “Di Mozart sappiamo che non esistono due ritratti uguali, sembrano sempre persone diverse; ma come è possibile che sia stato visto in maniera così diversa dai pittori che lo ritraevano? È l' imprendibilità costante di questo compositore. Questa ambiguità, direi divina, nel Mozart della ‘Clemenza’ è ancora più forte. Nell’opera ci sono molti sentimenti: il tema dell'amicizia, dell'amore, sembra quasi che egli guardi questi accadimenti dall'alto, come guardare un cristallo, che a seconda della luce che prende può cambiare completamente.”

    La regia televisiva di questa puntata è di Roberto Giannarelli.

    GUARDA LA FOTOGALLERY >>

    Rai.it

    Siti Rai online: 847