[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]

Archivio storico

Non sono comunista, se volete recito il credo

Il Papa atterra a Washington

23-09-2015 10:23

Non sono comunista, se volete recito il credo

Se la Chiesa mi seguirà? Sono io che seguo la Chiesa. In tutte le cose che ho detto, nalla Laudato si' e nella mia critica all'imperialismo economico io seguo solo la dottrina sociale della Chiesa.
Il Papa in volo da Cuba a Washington ha parlato con molta libertà con i giornalisti ammessi nel volo papale, e a chi gli riferiva le preoccupazioni di una signora "un po' rigida" che, insinuando addirittura il dubbio che "fosse l'antipapa", metteva in questione la cattolicità del Pontefice, Francesco ha risposto: "se volete recito il credo". A chi gli ha fatto notare che le sue critiche al comunismo sono state meno forti di quelle al liberismo economico, il Papa ha detto " Le cose che si devono correggere le ho dette chiaramente, non profumatamente, non in modo soft. Nel viaggio in America latina non ricordo poi di aver detto qualcosa di più rispetto a quello che ho scritto duramente nell’enciclica e nell’Evangelii gaudium sull’imperialismo, sul capitalismo selvaggio, liberale. Ho detto quello che avevo scritto lì, che è abbastanza. A Cuba il viaggio è stato molto pastorale, con la comunità cattolica, con i cristiani e anche con le persone di buona volontà. Anche con i giovani, che erano credenti e non credenti, il discorso è stato di speranza e di incoraggiamento, di dialogo, per cercare ciò che ci accomuna e non quello che ci divide. Era un linguaggio più pastorale, invece nell’enciclica si doveva parlare di cose più tecniche".
A chi gli ha chiesto conto del mancato contatto con i dissidenti dal regime di Castro, e un parere sulla notizia di nuovi arresti, Francesco ha detto di non sapere di nuovi arresti, e ha proseguito: "A me piace incontrare tutti, tutti sono figli di Dio. Era ben chiaro che non ci sarebbero state udienze particolari con dissidenti e con altri, incluso capi di Stato. So che dalla nunziatura qualcuno di loro era stato invitato nella Cattedrale per un saluto. Ma quando sono andato lì nessuno di quelli che ho salutato si è identificato come dissidente". 
L'aereo è atterrato poi a Washington, alla base militare di Andrews, e il Pontefice è stato accolto dal Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, insieme alla moglie Michelle e alle figlie. L'incontro, al quale erano presenti anche il vicepresidente Joe Biden e i vertici della Conferenza episcopale americana, è stato informale, e, per questa prima volta di Bergoglio negli Usa, l'accoglienza della piccola folla affettuosa, anche se meno calorosa che a Cuba.

Rai.it

Siti Rai online: 847