[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]

Archivio storico

Ponti e non muri

25 anni fa, la caduta del Muro di Berlino

10-11-2014 14:57

Ponti e non muri

“La caduta avvenne all’improvviso, ma fu resa possibile dal lungo e faticoso impegno di tante persone che per questo hanno lottato, pregato e sofferto, alcuni fino al sacrificio della vita. Tra questi, un ruolo di protagonista ha avuto il santo Papa Giovanni Paolo II”.

È il doveroso omaggio che Papa Francesco fa al santo Papa polacco. 25 anni fa la caduta del Muro di Berlino apriva una nuova epoca. Dopo decenni di guerra fredda, di minacce nucleari, di generazioni sconfitte nella loro libertà, la caduta del Muro ha finalmente rappresentato il ricongiungimento di un continente, quello europeo, e il disgelo nel mondo di due emisferi in lotta perenne.

“Preghiamo perché, con l’aiuto del Signore e la collaborazione di tutti gli uomini di buona volontà, si diffonda sempre più una cultura dell’incontro, capace di far cadere tutti i muri che ancora dividono il mondo, e non accada più che persone innocenti siano perseguitate e perfino uccise a causa del loro credo e della loro religione. Dove c’è un muro, c’è chiusura di cuore! Servono ponti, non muri!

Questo è stato il messaggio del Papa che ha invitato i Cristiani ad essere testimoni di unità e non di divisione.

 “E non è facile, lo sappiamo tutti, la coerenza nella vita fra la fede e la testimonianza; ma noi dobbiamo andare avanti e fare nella nostra vita, questa coerenza quotidiana. 'Questo è un cristiano!', non tanto per quello che dice, ma per quello che fa, per il modo in cui si comporta. Questa coerenza, che ci dà vita, è una grazia dello Spirito Santo che dobbiamo chiedere”.

 

Rai.it

Siti Rai online: 847