[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]

Archivio storico

Compassione, condivisione, Eucaristia

All'Angelus il Papa spiega cosa vuol dire moltiplicare il pane

04-08-2014 16:16

Compassione, condivisione, Eucaristia

"Gesù soffre con noi, soffre per noi. E il segno di questa compassione sono le numerose guarigioni da Lui operate. Gesù ci insegna ad anteporre le necessità dei poveri alle nostre. Le nostre esigenze, pur legittime, non saranno mai così urgenti come quelle dei poveri, che non hanno il necessario per vivere. Noi parliamo spesso dei poveri, ma quando parliamo dei poveri, sentiamo che quell’uomo, quella donna, quei bambini non hanno il necessario per vivere?" Papa Francesco spiega così, partendo dalla compassione, il vangelo della moltiplicazione dei pani e dei pesci. Compassione, spiega, non significa sentire pietà, ma letteralmente soffrire insieme, cioè prendere su di sé le sofferenze dell'altro.
Il secondo punto che il pontefice evidenzia è la condivisione. I discepoli, invitando Gesù a congedare le folle, ragionano secondo la logica del mondo, "Gesù ragiona secondo la logica di Dio, che è quella della condivisione. Quante volte noi ci voltiamo da un’altra parte pur di non vedere i fratelli bisognosi! E questo guardare da un’altra parte è un modo educato per dire, in guanti bianchi, “arrangiatevi da soli”.
Il terzo messaggio del Vangelo, infine, dice Francesco, è un preannunciare l'Eucaristia. "Nell’Eucaristia Gesù non dona un pane, ma il pane di vita eterna, dona Sé stesso, offrendosi al Padre per amore nostro. Ma noi dobbiamo andare all’Eucaristia con quei sentimenti di Gesù, cioè la compassione e quella volontà di condividere. Chi va all’Eucaristia senza avere compassione dei bisognosi e senza condividere, non si trova bene con Gesù".

Rai.it

Siti Rai online: 847