[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]

Archivio storico

Siamo Cristiani o no?

Il Papa all'Udienza Generale

27-08-2014 12:24

Siamo cristiani o no?

“Il primo conforto ci viene dal fatto che Gesù ha pregato tanto per l’unità dei discepoli. E’ la preghiera nell’Ultima Cena, Gesù ha chiesto tanto: ‘Padre, che siano uno’. 

Davanti a una piazza gremita di pellegrini Papa Francesco nell’udienza generale ha parlato dell’unità. “Gesù – ha detto – ha pregato per l’unità nell’imminenza della Passione quando stava per offrire tutta la sua vita per noi”. “Com’è bello sapere – ha proseguito il Pontefice - che il Signore, appena prima di morire, non si è preoccupato di sé stesso, ma ha pensato a noi! E nel suo dialogo accorato col Padre, ha pregato proprio perché possiamo essere una cosa sola con Lui e tra di noi. Ecco: con queste parole, Gesù si è fatto fa nostro intercessore presso il Padre, perché possiamo entrare anche noi nella piena comunione d’amore con Lui, perché l’unità possa diventare sempre di più la nota distintiva delle nostre comunità cristiane e la risposta più bella a chiunque ci domandi ragione della speranza che è in noi, (cfr 1 Pt 3,15), l’unità.

“Ma l’esperienza - ha aggiunto il Papa - ci dice che sono tanti i peccati contro l’unità. E non pensiamo solo agli scismi, pensiamo a mancanze molto comuni nelle nostre comunità, a peccati “parrocchiali”, a quei peccati nelle parrocchie. A volte, infatti, le nostre parrocchie, chiamate ad essere luoghi di condivisione e di comunione, sono tristemente segnate da invidie, gelosie, antipatie”.

A braccio ha poi proseguito: “Una volta, nell’altra diocesi che avevo prima, ho sentito un commento interessante e bello. Si parlava di un’anziana che tutta la vita aveva lavorato in parrocchia, e una persona che la conosceva bene, ha detto: “Questa donna mai ha sparlato, mai ha chiacchierato, sempre era un sorriso”. Ma, una donna così, può essere canonizzata domani, eh! Ma, così, è bello questo, è un bell’esempio, eh! E se guardiamo alla storia della Chiesa, quante divisioni fra noi cristiani. Anche adesso siamo divisi. Anche nella storia i cristiani abbiamo fatto la guerra fra noi per divisioni teologiche. Pensiamo a quella dei 30 anni. Ma, questo non è cristiano. Siamo cristiani o no? Siamo divisi adesso. Dobbiamo chiedere anche per l’unità di tutti i cristiani, andare sulla strada dell’unità che è quella che Gesù vuole e per cui ha pregato”.

E ha concluso con queste parole: “Signore, dammi la grazia di non sparlare, di non criticare, di non chiacchierare, di volere a tutti bene. E’ una grazia che il Signore ci dà. Questo è convertire il cuore, no? E chiediamo che il tessuto quotidiano delle nostre relazioni possa diventare un riflesso sempre più bello e gioioso del rapporto tra Gesù e il Padre. Grazie”.

Rai.it

Siti Rai online: 847