[an error occurred while processing this directive]
[an error occurred while processing this directive]

Archivio storico

La 'Ndrangheta va combattuta!

In visita in Calabria

23-06-2014 10:59

La 'Ndrangheta va combattuta!

“Quando all’adorazione del Signore si sostituisce l’adorazione del denaro, si apre la strada al peccato, all’interesse personale e alla sopraffazione; quando non si adora Dio, il Signore, si diventa adoratori del male, come lo sono coloro i quali vivono di malaffare e di violenza. La vostra terra, tanto bella, conosce i segni e le conseguenze di questo peccato! L’Ndrangheta è questo! Adorazione del male e disprezzo del bene comune”.
Queste le parole di Papa Francesco nella Piana di Sibari davanti a 250 mila persone. La messa ha concluso il breve ma intensissimo viaggio nella diocesi di Cassano allo Jonio di sabato 21 giugno. Monsignor Galantino, vescovo di Cassano e segretario della Cei nominato proprio da Papa Francesco, si è detto soddisfatto per la visita, storica, per il paese calabrese. Per una volta Cassano “è alla ribalta nazionale e internazionale per la visita di Francesco e non per tremendi fatti di cronaca - ha proseguito Galantino - e il Papa è rimasto colpito da tanta fede e entusiasmo”.
Papa Francesco ha voluto in appena nove ore incontrare i carcerati, gli anziani, i poveri e i malati. Ha incontrato il padre del piccolo Cocò, ucciso dalla ‘Ndrangheta a soli tre anni e non ha esitato a fermare l’auto quando un cartello chiedeva di benedire in maniera speciale Roberta, gravemente inferma: un fuori programma che ha avvicinato Francesco ancora di più al cuore pulsante di questa terra. Gesti concreti che delineano sempre più un pontificato attento agli ultimi e teso a dare speranza a chi lotta quotidianamente contro la sofferenza.

Rai.it

Siti Rai online: 847