Logo Rai3


Direttori

Dennis Russell Davies

Dennis Russell Davies è un musicista apprezzato in tutto il mondo per la straordinaria ampiezza del suo repertorio, la sua tecnica brillante e la sua musicalità senza confini. Figura unica nel suo campo, è stato riconosciuto come “uno dei pochi direttori la cui appassionata dedizione alla musica contemporanea non ha indebolito il rapporto con il repertorio tradizionale”. Davies unisce alla presenza direttoriale in campo sinfonico e operistico la carriera pianistica, ed è costantemente richiesto da compositori ed esecutori come interprete illuminante e sensibile collaboratore.

Regolarmente invitato dalle maggiori orchestre internazionali, Davies è Direttore Principale e Direttore Musicale della Bruckner Orchester di Linz e Direttore Principale dell’opera di Linz. A partire da questa stagione è anche Direttore Musicale della Basel Symphonieorchester a Basilea. È inoltre professore di direzione d’orchestra al Mozarteum di Salisburgo e Direttore Emerito della Stuttgarter Kammerorchester.

Negli Stati uniti, è Direttore Emerito della American Composers Orchestra, alla cui fondazione ha partecipato trent’anni orsono. Inoltre, l’anno 2009 ha segnato i 40 anni di collaborazione ininterrotta con diverse orchestre in Europa e negli Stati Uniti.

Oltre agli impegni con la Bruckner e l’Opera di Linz, città che nel 2009 è stata capitale europea della cultura (Linz09), Davies continua la collaborazione con la Stuttgarter Kammerorchester: nel luglio 2009, per il 200° anniversario della morte di Haydn, ha diretto il concerto finale del Mercedes-Benz Haydn Project, un ciclo durato 11 anni nel corso del quale sono state eseguite ed incise a Stoccarda tutte le 107 sinfonie. Nell’autunno 2009 Davies ha diretto a Linz le prime assolute della nuova opera di Philip Glass Kepler, commissionata dall’Opera di Linz insieme a Linz09, e del balletto di Kurt Schwertsik Kafka- Amerika con al coreografia di Jochen Ulrich. Altri importanti impegni dell’autunno includono il secondo tour americano della storia della Bruckner Orchester, che ha toccato nove città inclusi un concerto alla Avery Fisher Hall il 9 novembre e tre repliche in prima americana di Kepler alla Brooklyn Academy of Music il 18, 20 e 21 novembre. Tra le altre direzioni operistiche a Linz ricordiamo Le Nozze di Figaro per la regia di Olivier Tambosi e Les Contes d’Hoffmann, per la regia di Aurelia Eggers. Dennis Russell Davies è tornato negli Stati Uniti in aprile per dirigere due programmi con la St. Paul Chamber Orchestra nel Minnesota, il primo con il pianista Maki Namekawa nel concerto per pianoforte ed archi di Schnittke, il secondo con Dawn Upshaw soprano solista nelle Dances for Soprano and Orchestra di Louis Andriessen. Altri impegni in Europa nella stagione in corso includono il Koninklijk Concertgebouworkest, laBBC Scottish Symphony Orchestra, l’Orchestre de la Suisse Romande, la MDR Symphonieorchester, i Munchener Philharmoniker e la Filarmonica della Scala. Davies costituisce un affermato duo pianistico con Maki Namekawa: insieme si sono esibiti al Festival pianistico della Ruhr ed a Radialsystem V in Germania; al Lincoln Center Festival, con la prima americana dei Four Movements for Two Pianos di Philip Glass, e all’ Austrian Cultural Forum di New York, e di nuovo in Europa allo Schloß Gleinstätten in Austria.

Dennis Russell Davies è stato Direttore Principale della Vienna Radio Symphony Orchestra, della Brooklyn Philharmonic Orchestra, della Stuttgarter Kammerorchester , della Beethovenhalle Orchestra, e Direttore Musicale della Norwalk Symphony Orchestra, della St. Paul Chamber Orchestra, dell’Opera di Stato di Stoccarda, dell’Opera di Bonn,, e del Cabrillo Music Festival (Santa Cruz, CA); è stato inoltre Direttore Musicale e Direttore dei Programmi di Musica Classica della Philadelphia Orchestra presso il Saratoga Performing Arts Center.

Nel corso della sua lunga carriera, Davies ha diretto produzioni operistiche presso numerose istituzioni tra cui Bayreuth, Chicago, Paris, Houston, Lisbona ed il Metropolitan Opera. A Stoccarda ha alternato produzioni del repertorio tradizionale molto apprezzate e talvolta discusse ad avventurose incursioni nel contemporaneo, comprese numerose prime, tra cui The English Cat e König Hirsch di Henze, Akhnaten di Glass, ed i Songs of Innocence, Songs of Experience di Bolcom. L’ampiezza e varietà del suo repertorio testimonia il suo impegno per la crescita artistica e allo sviluppo di ognuna delle istituzioni che ha diretto, e per la promozione dei compositori con cui ha collaborato. In veste di direttore e pianista, Davies ha prodotto più di 60 registrazioni che hanno ottenuto numerosi premi. Tra le più recenti ricordiamo l’integrale delle sinfonie di Bruckner , pubblicata in Europa nell’agosto 2009 da Arte Nova Classics/SONY BMG, e l’integrale delle sinfonie di Haydn con la Stuttgerter Kammerorchester, distribuita da SONY Classical/SONY BMG nell’autunno 2009 a conclusione del Mercedes Center Haydn Project. Altre registrazioni recenti includono Amistad di Anthony Davies, testimonianza della prima assoluta alla Lyric Opera of Chicago nell’ottobre 2008; The Voyage di Philip Glass con la Bruckner Orchester e l’Opera di Linz per l’etichetta Orange Mountain Music; “Die Zauberflöte – Klavier zu vier Händen,” e “Fidelio– Klavier zu vier Händen,” insieme a Maki Namekawa, per Avi; “Igor Stravinsky Orchestra Works” e “Diplipito” – una raccolta che contiene Valse Boston (scritto per Davies stesso come pianista) ed altre opere di Kancheli – con la Stuttgarter Kammerorchester per ECM. Orange Mountain Music ha inoltre pubblicato “Dennis Russell Davies Performs Philip Glass,” sempre con la Stuttgarter Kammerorchester, e le Sinfonie n. 6 e 8 con la Bruckner Orchester di Linz. Altre registrazioni includono A View from the Bridge di Bolcom (live della prima assoluta alla Chicago Lyric Opera), e The Planets di holst.

Dennis Russell Davies è nato a Toledo, Ohio, e si è laueato alla Juilliard School dove ha studiato pianoforte con Lonny Epstein e Sasha Gorodnitski, e direzione d’orchestra con Jean Morel e Jorge Mester. Nel 2009 è stato eletto membro dell’ American Academy of Arts and Sciences, una delle più prestigiose società artistiche degli Stati Uniti.

Rai.it

Siti Rai online: 847