radio3

Forlì - 10 giugno

[an error occurred while processing this directive]

Come l'acqua per i pesci

Tre Soldi

Come l'acqua per i pesci"
Settant'anni al Piccolo Teatro di Milano

di Mauro Pescio

Lidia nasce nel 1929, a Milano, in una famiglia molto modesta, in una realtà dove l'analfabetismo è la regola. Durante la guerra riesce a studiare a costo di enormi sacrifici di tutta la famiglia. Ha appena 18 anni quando, nel 1947, entra per la prima volta, in un nuovo teatro che due giovani hanno appena fondato. Quei due giovani sono Paolo Grassi e Giorgio Strehler e quel teatro appena fondato è il Piccolo Teatro.

Da allora Lidia ha sempre fatto l’abbonamento al Piccolo.

Lidia corrisponde perfettamente allo spettatore ideale di quella straordinaria utopia che è stata la fondazione del Piccolo Teatro, di Paolo Grassi, Giorgio Strehler, e dal sindaco di Milano Antonio Greppi. Il Piccolo, oggi sembra strano, nasce perché le persone come Lidia abbiano accesso alla cultura, l'intenzione dei suoi fondatori è quella di creare un teatro, anche questo oggi sembra strano, popolare, che contribuisca, un mattone dopo l'altro, alla crescita sociale di una città e di una nazione. Sembrano parole vuote, sentite mille volte, ma Lidia è l'esempio meraviglioso che questa cosa è successa davvero e, anche se oggi si tende a dimenticare, a rimuovere, la sua sola presenza ci ricorda che è successo davvero.

La sua storia è l’occasione per raccontare di Milano, di rifugi antiaerei e di antifascismo, di cosa significhi nascere in una casa turatiana, del ruolo della donna dal 1947 a oggi, di quando Strehler recitava nel coro dei suoi spettacoli pur di andare in scena e di quella volta che Dario Fo, durante il processo per la strage di Piazza Fontana, sbagliò un manifesto. Parleremo di analfabeti abbonati al Piccolo, analfabeti che hanno conosciuto Brecht, di Vittorini e di viaggi in pullman nella nebbia per tornare a casa dagli spettacoli, di pubblico, parleremo molto di pubblico. Parleremo di teatro, di quel teatro che, sia che sia fatto per intrattenimento, sia che sia fatto per costrutto, deve sempre per forza essere fatto per comunicare.

Tre Soldi
dal 1 al 4 maggio ore 19.50

Vai al sito >>