Radio1 King Kong
Diretta Podcast

La "Light Music" di Brian Eno

Martedì 19 luglio 2016

Abbiamo incontrato Brian Eno durante l'inaugurazione di "Light Music", un'installazione di opere sonore e luminose presso la galleria Valentina Bonomo in via del Portico d'Ottavia a Roma.
È l'ennesimo capitolo di un lavoro che Eno porta avanti da oltre trent'anni, cercando di mettere in relazione l'esperienza visuale, quella musicale e l'ambiente in cui le opere sono ospitate. 

In questa personale dell'artista, pioniere dell’ambient-music e generative paintings, visitabile fino al 30 settembre, sono esposti due nuovi lavori. Si tratta dei light boxes e degli speaker flowers che esplorano temi cari alla sua ricerca: la visione e la manipolazione di tempo, luce e suono.

I light boxes sono strutture quadrangolari su cui la luce cambia direzione e intensità rivelando infinite combinazioni di seducenti giochi di ombre e colori autogenerati. Attraverso l’uso di un intreccio di luci al led, ogni opera elimina tutti i legami temporali, senza un inizio o una fine, creando spazi ovattati e sconfinati in cui immergersi. 

Gli speaker flowers, fiori costituiti da minuscoli diffusori montati su lunghi steli metallici, oscillano in base al suono che emettono. Ogni elemento genera una composizione musicale differente, il cui suono, combinandosi in modi sempre diversi, proietta l’ascoltatore in una sorta di atmosfera idealizzata.
 
Tratto i miei album come dipinti – ha detto il geniale fondatore dei Roxy Music – e faccio pitture di luci in movimento che diventano suoni e note. A me interessa rompere il rigido rapporto tra spettatore e video; fare in modo che il primo non rimanga più seduto, ma osservi lo schermo come si ammira un quadro.” 

Brian Eno ci parla anche di “The Ship”, il suo ultimo album fra atmosfere minimaliste e racconti del mare. Nel nuovo disco, uscito lo scorso 29 aprile, Eno torna a cantare "Non ho mai smesso di farlo in realtà, ma da un paio di anni mi sono ritrovato a comporre musica che potevo anche cantare. Ho scoperto che invecchiando posso raggiungere note più basse e interessanti".

Rai.it

Siti Rai online: 847