IL SANTO DEL GIORNO

Martirologio Romano dei SantiLeggi >>


ULTIMA CENA

Il Santo  del Giorno
 

ultima cena di gesu'

Si commemora l’Ultima cena di Gesù con gli apostoli per festeggiare la Pasqua Ebraica secondo le tradizioni di quell’epoca e durante la quale il Signore somministrò pane e vino, origine dell’Eucarestia Cristiana

Come descritto nel Vangelo: « Mentre la cena continuava, Gesù, improvvisamente, prese del pane e, dopo aver pronunziato la preghiera di benedizione, lo spezzò e dandolo ai discepoli disse: "Prendete e mangiate. Questo è il mio corpo che è dato per voi; fate questo in memoria di me… Poco dopo  prese un calice colmo di vino e dopo averlo benedetto allo stesso modo disse: "Bevetene tutti, perché questo è il mio sangue dell'alleanza, versato per molti, in remissione dei peccati."».

Gli apostoli rammentarono l'avvenimento nelle prime comunità cristiane, tanto che San Paolo, nella sua Lettere ai Corinzi, presentò l’Eucarestia come un rito nel quale il fedele mangiava e beveva davvero il corpo e il sangue di Gesù. Quel gesto, secondo l'apostolo, sarebbe inoltre un collegamento fra l'ultima cena e la successiva passione, essendo in entrambi i momenti il suo corpo donato e il sangue versato.

 

Nel  Martirologio  si celebrano:

SS. Ermogene ed Elpidio
A Melitene in Armenia, ricordo dei SS. Ermogene ed Elpidio, martiri. 

S. Pusicio
In Persia, ricordo di S. Pusicio, martire, che, prefetto degli artisti di Sapore II, per aver fatto forza al presbitero Ananìa che titubava dinanzi al martirio, perì col collo trafitto il Sabato Santo, occupando un posto importante nella serie di martiri trucidati dopo S. Simeone. 

S. Perfetto
A Cordoba in Spagna, ricordo di S. Perfetto, presbitero e martire, che fu incarcerato e quindi trucidato con la spada dai Mori, per aver criticato la dottrina di Maometto e confessato senza alcun cedimento la fede di Cristo. 

  I SANTI DEL GIORNO

Rai.it

Siti Rai online: 847