Anatra e faraona Bigazzi: io mangio italiano Ingredienti: Non solo Chef Procedimento: La natura ha i suoi tempi e i suoi modi. La volontà di ottenere un animale o un cereale o legume con la logica del " maggior peso nel minor tempo al minor costo", ….è una cosa che ha può avere ed ha conseguenze sulla qualità dell'alimento. Il pollo ottenuto in 28 gg, la crescita abnorme degli animali in allevamenti intensivi ha conseguenze sulla qualità. Più ci si allontana dalla natura credendo di dominarla, più si causano disastri. Disastri che non riguardano solo le vittime (gli animali sottoposti a questi tipo di allevamento), ma anche chi li mangia e chi li alleva. Non so quanti di voi hanno provato a visitare un' allevamento di polli o galline ovaiole…..provate e sarà una bella vaccinazione. Oggi abbiamo qui, spennati perché così vuole la legge, un esemplare di POLLO BIANCO del VALDARNO, un' ANATRA MUTA e una GALLINA FARAONA, allevati come Dio comanda, secondo natura, liberi di girare, di nuotare (nel caso dell'anatra), liberi di volare (nel caso della faraona) e alimentati di quello che trovano a giro nei vari ambienti (bosco, oliveto, aia) con integrazione di granturco e altre granaglie, o altri semi. Questo è il modo per ottenere nei tempi necessari al costo necessario, animale dalle carni saporite, nutrienti e benefiche, che danno piacere mangiandole: fanno bene, sono buone arrosto, in umido, particolarmente indicata la gallina per il brodo, particolarmente adatta l'anatra per il sugo della pasta fatta in casa. Buoni e nutrienti. Ricordo che il pollo e la faraona hanno carni bianche e perciò devono essere ben cotte. L'anatra muta (che invece ha carni rosse) e si distingue dalle altre (germanate…) per la succulenza, lo straordinario sapore e la languida morbidezza delle sue carni.Ringrazio l'allevatrice di questi animali perché ha rappresentato e rappresenta in maniera splendida il ritorno di una persona di successo in campo industriale, alla terra dove è nata. Lasciare un lavoro interessante e di soddisfazione in una multinazionale per tornare con soddisfazione a un lavoro in campo agricolo, è un esempio per chi riteneva che l'agricoltura fosse un'attività da paese arretrato: l'agricoltura e l'allevamento di qualità non solo sono attività che nobilitano l'uomo, (in questo caso la donna), ma servono alla comunità tutta. Procedimento:
La natura ha i suoi tempi e i suoi modi. La volontà di ottenere un animale o  un cereale o legume  con la logica del “  maggior peso nel minor tempo al minor costo”, ….è una cosa che ha può avere ed ha conseguenze sulla qualità dell’alimento. Il pollo ottenuto in 28 gg, la crescita abnorme  degli animali in allevamenti intensivi  ha conseguenze sulla qualità. Più ci si allontana dalla natura credendo di dominarla, più si causano disastri. Disastri che non riguardano solo le vittime  (gli animali sottoposti a questi tipo di allevamento), ma anche chi li mangia e  chi li alleva. Non so quanti di voi hanno provato a visitare un’ allevamento di polli o galline ovaiole…..provate e sarà una bella vaccinazione.  Oggi abbiamo qui, spennati perché così vuole la legge, un esemplare di POLLO BIANCO del VALDARNO, un’ ANATRA MUTA e una GALLINA FARAONA, allevati come Dio comanda, secondo natura,  liberi di girare, di nuotare (nel caso dell’anatra), liberi di volare  (nel caso della faraona) e alimentati di quello che trovano a giro nei vari ambienti (bosco,  oliveto,  aia) con integrazione di granturco e altre granaglie, o altri semi. Questo è il modo per ottenere nei tempi necessari al costo necessario, animale dalle carni saporite, nutrienti e benefiche, che  danno piacere mangiandole: fanno bene, sono buone arrosto, in umido, particolarmente indicata la gallina per il brodo, particolarmente adatta l’anatra  per il sugo  della pasta fatta in casa. Buoni e nutrienti. Ricordo che il pollo e la faraona hanno carni bianche e perciò devono essere ben cotte. L’anatra muta (che invece ha carni rosse) e si distingue dalle altre (germanate…) per la succulenza, lo straordinario sapore e la languida morbidezza delle sue carni.Ringrazio l’allevatrice di questi animali perché ha rappresentato e rappresenta in maniera splendida il ritorno di una persona di successo in campo industriale, alla terra dove è nata. Lasciare un lavoro interessante e di soddisfazione in una multinazionale  per tornare con soddisfazione a un lavoro in campo agricolo, è un esempio  per chi riteneva che l’agricoltura fosse un’attività da paese arretrato:  l’agricoltura e l’allevamento di qualità non solo sono  attività che nobilitano l’uomo, (in questo caso la donna), ma servono alla comunità tutta. 




]]>