Semaforo del benessere della vista Il semaforo del benessere Evelina Flachi Ingredienti: EVELINA FLACHI La Nutrizionista Procedimento: SEMAFORO DEL BENESSERE DELLA VISTA Anche gli occhi, come tutti gli altri organi, vanno mantenuti sani e tenuti sotto controllo con l'avanzare dell'eta'. Andando avanti con gli anni si verifica un abbassamento della vista e in particolare alcune persone possono soffrire anche di cataratta o di degenerazione maculare senile, problemi che sono legati anche al diabete e all'obesita.Inoltre il nostro stile di vita attuale che ci porta a passare tante ore davanti agli schermi (computer, tv, smartphone) affatica e puo' indebolire la vista, anche dei piu' giovani. Per proteggere gli occhi dovremmo mantenere delle buone abitudini come usare occhiali da sole per proteggerli dai raggi dannosi; tenere sotto controllo l'alta pressione che può aumentare il rischio di causare disturbi degenerativi dell'occhio; non fumare e fare controlli dall'oculista.E' anche importante seguire una alimentazione sana con almeno cinque porzioni di frutta e verdura al giorno, ricche di sostanze protettive antiossidanti contro i radicali liberi in eccesso, utili anche agli occhi. Ora con il nostro SEMAFORO DEL BENESSERE vediamo quali sono i cibi BENEFICI PER GLI OCCHI O NO SEMAFORO ROSSO:sale e cibi salati, cibi ricchi di grassi saturi, eccesso di zuccheri I cibi salati vanno evitati perche' possono favorire l'ipertensione dannosa anche per gli occhi (glaucoma). I grassi saturi influenzano l' elasticità dei vasi e la buona vascolarizzazione degli occhi. L'eccesso di zuccheri può favorire iperglicemia o diabete che possono favorire obesità e problemi correlati che influenzano l'invecchiamento precoce dell'occhio (cataratta e degenerazione maculare senile). SEMAFORO GIALLO :eccessi di cioccolato, diete, uso di integratori senza consiglio medico Il cacao è ricco di flavonoidi, antiossidanti considerati preziosi per gli occhi, in quanto ritenuti in grado di rafforzare la cornea e il cristallino. Ottimo il cioccolato extra-fondente da consumare comunque con moderazione.Attenzione anche alle diete squilibrate iperproteiche e iperlipidiche che sono prive di antiossidanti e attenzione a non consumare integratori, se non dietro consiglio medico. SEMAFORO VERDE: agrumi, kiwi, mirtilli, carote, cavoli, spinaci, granoturco, tuorlo d'uovo, pesce, carni magre, cereali integrali, olio evo Anche da recenti studi dell'Università del Molise risulta che per la vista fa bene mangiare: Frutta e verdura perche' ricca di vitamina C, riduce i radicali liberi e può aiutare a ritardare la cataratta. Molto importanti sono anche i mirtilli, ma non sono di stagione, gli agrumi comunque sono degli ottimi sostituti.Oltre alle carote, sono ricchi di betacarotene precursore della vitamina A anche i cavoli, come ad esempio i broccoli. Una carenza di questa preziosa vitamina A può essere causa di problemi di vista notturna. Spinaci, Granoturco, e tuorlo d'uovo contengono luteina e zeaxantina , dei fitonutrienti antiossidanti della famiglia dei carotenoidi, che proteggono gli occhi dai radicali liberi e possono aiutare a prevenire o ritardare l'insorgenza dei disturbi visivi in età avanzata. Le uova in particolare con il loro contenuto di cisteina, zolfo, lecitina, aminoacidi e luteina, aiutano a proteggere gli occhi dalla cataratta. Pesce come tonno o salmone, contengono acidi grassi omega 3 che proteggono contro l'invecchiamento oculare.Carni magre e cereali integrali contengono zinco, la cui carenza può portare allo sviluppo della cataratta.Oli vegetali (olio evo, di mais, lecitina di soia ecc) ricchi di vitamina E (come la frutta secca e semi ) importante antiossidante che assieme alla vitamina C e al betacarotene (vitamina A ) possono rallentare la progressione della degenerazione oculare e dei disturbi visivi. Nella retina, la vitamina A serve per la formazione dei pigmenti visivi e se manca si ha scarsa capacità di adattarsi alla luce a bassa intensità (cecità notturna). Poiché il pigmento maculare è costituito da elementi di origine alimentare, mangiare più cibi di origine vegetale quali frutta, spinaci, broccoli e granturco o integratori che contengono i nutrienti antiossidanti beta-carotene e luteina, può migliorare la percezione visiva e dei colori nel corso della vita e ridurre il rischio di perdita visiva in età avanzata. NON DIMENTICHIAMO DI BERE ACQUA PER MANTENERE UNA BUONA IDRATAZIONE DEI TESSUTI DELL'OCCHIO. Procedimento:
SEMAFORO DEL BENESSERE DELLA VISTA
Anche gli occhi, come tutti gli altri organi, vanno mantenuti sani e tenuti sotto controllo con l’avanzare dell’eta’. Andando avanti con gli anni si verifica un abbassamento della vista e in particolare alcune persone possono soffrire anche di cataratta o di degenerazione maculare senile, problemi che sono legati anche al diabete e all’obesita.Inoltre il nostro stile di vita attuale che ci porta a passare tante ore davanti agli schermi (computer, tv, smartphone) affatica e puo’ indebolire la vista, anche dei piu’ giovani. Per proteggere gli occhi dovremmo mantenere delle buone abitudini come usare  occhiali da sole per proteggerli  dai raggi dannosi; tenere sotto controllo l’alta pressione che può aumentare il rischio di causare disturbi degenerativi dell’occhio; non fumare e fare controlli dall’oculista.E’ anche importante seguire una alimentazione sana con  almeno cinque porzioni di frutta e verdura al giorno, ricche di sostanze protettive antiossidanti contro i radicali liberi in eccesso,  utili anche  agli occhi. Ora con il nostro SEMAFORO DEL BENESSERE vediamo quali sono i cibi BENEFICI PER GLI OCCHI O NO 

SEMAFORO ROSSO:sale e cibi salati, cibi ricchi di grassi saturi, eccesso di zuccheri I cibi salati vanno evitati perche’ possono favorire l’ipertensione dannosa anche per gli occhi (glaucoma). I grassi saturi influenzano l’ elasticità dei vasi e la buona vascolarizzazione degli occhi. L’eccesso di zuccheri può favorire iperglicemia o diabete che possono favorire obesità e problemi correlati  che influenzano l’invecchiamento precoce dell’occhio (cataratta e degenerazione maculare senile).

SEMAFORO GIALLO :eccessi di cioccolato, diete, uso di integratori senza consiglio medico Il cacao è ricco di flavonoidi, antiossidanti considerati preziosi per gli occhi, in quanto ritenuti in grado di rafforzare la cornea e il cristallino. Ottimo il cioccolato extra-fondente da consumare comunque con moderazione.Attenzione anche alle diete squilibrate iperproteiche e iperlipidiche che sono prive di antiossidanti e attenzione a non consumare integratori, se non dietro consiglio medico.  

SEMAFORO VERDE: agrumi, kiwi, mirtilli, carote, cavoli, spinaci, granoturco, tuorlo d’uovo, pesce, carni magre, cereali integrali, olio evo 

Anche da recenti studi  dell’Università del Molise risulta che per la vista fa bene mangiare: Frutta e verdura  perche’ ricca di vitamina C, riduce i  radicali liberi e  può aiutare a ritardare  la cataratta. Molto importanti sono anche i mirtilli, ma non sono di stagione, gli agrumi comunque sono degli ottimi sostituti.Oltre alle carote, sono ricchi di betacarotene precursore della vitamina A anche i cavoli, come ad esempio i broccoli. Una carenza di questa preziosa vitamina A può essere causa di problemi di vista notturna. 

Spinaci, Granoturco, e  tuorlo d’uovo contengono  luteina e zeaxantina , dei fitonutrienti antiossidanti della famiglia dei carotenoidi, che proteggono gli occhi dai radicali liberi e possono aiutare a prevenire o ritardare l’insorgenza dei disturbi visivi in età avanzata. Le uova in particolare con il loro contenuto di cisteina, zolfo, lecitina, aminoacidi e luteina,  aiutano a proteggere gli occhi dalla cataratta. 

Pesce come tonno o salmone,  contengono acidi grassi omega 3 che proteggono contro l’invecchiamento oculare.Carni magre e cereali integrali contengono zinco, la cui carenza può portare allo sviluppo della cataratta.Oli vegetali (olio evo, di mais, lecitina di soia ecc) ricchi di vitamina E (come la frutta secca e semi )  importante  antiossidante  che assieme alla vitamina C e al betacarotene (vitamina A ) possono rallentare la progressione della degenerazione oculare  e dei disturbi visivi. 

Nella retina, la vitamina A serve per la formazione dei pigmenti visivi e se manca si ha  scarsa capacità di adattarsi alla luce a bassa intensità (cecità notturna). Poiché il pigmento maculare è costituito da elementi di origine alimentare, mangiare più cibi di origine vegetale quali frutta, spinaci, broccoli e granturco o integratori che contengono i nutrienti antiossidanti beta-carotene e luteina, può migliorare la percezione visiva e dei colori nel corso della vita e ridurre il rischio di perdita visiva in età avanzata. 

NON DIMENTICHIAMO DI BERE ACQUA PER MANTENERE UNA BUONA IDRATAZIONE DEI TESSUTI DELL’OCCHIO.

]]>