Logo Rai3

I Libri

L'eterno marito

di Fedor Dostoevskij

"L'eterno marito" è una delle pochissime opere, forse l'unica, in cui Dostoevski abbia descritto l'abisso, il "sottosuolo" dell'ordinario, l'abiezione del quotidiano.

Velcaninov non è che un "piccolo peccatore", un uomo qualunque; non è spinto da passioni stragrandi, da volontà titaniche; è un non-diverso. La sua vita è stata soltanto, circoscritta nel tempo da due incubi che si possono immaginare consecutivi se non contemporanei, una breve, fulminea vacanza dalla propria agghiacciante normalità e, in lui, con lui, Dostoevskij ha tracciato l'apologo di una suprema ambivalenza: quella di una vita mortifera e di una morte produttrice di orrori, di minacce e dunque di vita. Una vita che l'"uomo superfluo", così caro alla tradizione russa, rifiuta...; ma una vita, soprattutto, che la logica marginale ed eversiva di Dostoevskij gli nega per sempre.

Rai.it

Siti Rai online: 847