Logo Rai3

Gli Autori

Fedor Dostoevskij

Fedor Michaijlovic Dostoevskij (1821/1881) è una delle maggiori figure della storia letteraria di tutti i tempi.

Studia alla scuola militare di Pietroburgo ma già nel 1844, con la traduzione di Eugenie Grandet, rinuncia alla carriera militare per dedicarsi esclusivamente alla letteratura. Dopo essersi avvicinato alle idee del socialismo utopistico, nel 1849 viene arrestato, processato e condannato a morte. La condanna sarà commutata in quattro anni di lavori forzati in Siberia.

 Negli anni successivi, rientrato a Pietroburgo, riacquista notorietà grazie ad opere come "Memorie da una casa di morti" e "Umiliati e offesi". Le opere di Dostoevskij si distinguono per il pathos delle situazioni descritte, per la tensione morale, e la forza delle analisi psicologiche. L'opera che è ritenuta il capolavoro dello scrittore è il romanzo "Delitto e Castigo" (1866) ma non meno importanti sono "l'Idiota" (1868), "I demoni" (1871), "I fratelli Karamazov" (1870-80).

Rai.it

Siti Rai online: 847