Logo Rai3

Riccardo Bocca

Il conduttore

Riccardo Bocca, è nato a Milano il 13 novembre 1964.

La sua carriera giornalistica inizia nel 1986 collaborando al settimanale “Panorama” e al mensile “Panorama mese”. Dal 1988 lavora per cronaca de “L'Unità” e “Radio Popolare”, storica emittente lombarda dove conduce e realizza servizi. Dopo essere stato praticante al settimanale culturale “Il moderno”, lavora nell'ufficio stampa del Piccolo Teatro e diventa nel 1991 redattore e caposervizio dell'ufficio Nuove iniziative editoriali della Rizzoli periodici, progettando tra l'altro il restyling del settimanale “L'Europeo”. E proprio a “L'Europeo” si trasferisce sotto la direzione di Lamberto Sechi (fondatore di “Panorama”) nel 1993, come caposervizio dell'ufficio centrale.

In seguito, nel 1995 diventa vicedirettore del mensile “Class”, scrivendo l'anno successivo il best-seller “Maurizio Costanzo Shock” (Kaos edizioni), seguito nel 1997 dal saggio “La condanna, storia di Silvia Baraldini” (Feltrinelli), nel 1999 dal romanzo “Figlio mio adorato, diario intimo di un apprendista padre” (Baldini & Castoldi editore), nel 2003 dal pamphlet “Roma città a parte, cronache di un milanese nella capitale” (Mondadori), nel 2008 dal libro inchiesta “Tutta un'altra strage” (Bur Rizzoli), dedicato all'attentato alla stazione di Bologna, nel 2009 dal romanzo “Gli anni feroci” (Rizzoli) e nel 2010 dal saggio “Le navi della vergogna” (Bur Rizzoli).

Nel corso della sua attività a “L'espresso”, dove arriva nel 2001, diventa caporedattore per le sezioni interni e società, poi si occupa di inchieste su alcune delle più delicate vicende italiane, diventando in seguito caporedattore della sezione “Riservato” (ruolo che ricopre attualmente).

Tra gli articoli che più hanno avuto eco sia in Italia che all'estero, l'inchiesta sui traffici di rifiuti radioattivi legati all'omicidio di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, l'indagine sulla chiesa condotta in incognito nei confessionali, il racconto nei panni di un ex detenuto all'uscita del carcere, l'inchiesta sul lato oscuro delle associazioni italiane anti racket, il racconto delle notti violente a bordo delle voltanti della Polizia.

Critico televisivo de “L'Espresso”, cura dal marzo 2012 la rubrica “TeleReality” ed è autore dal 2009 del blog Gli Antennati.

Rai.it

Siti Rai online: 847