GazzetTinto

Pizza con radicchio tardivo e formaggio d'alpeggio

Pane & Pizza

    » Segnala ad un amico

    Difficoltà: Facile
    Rubriche: La scuola di pasticceria
    Rubriche: Pane e Pizza
    Tempo di preparazione: 20 Min

    In questa stagione i banchi dei fruttivendoli trevigiani si tingono di rosso grazie all’arrivo dello splendido RADICCHIO TARDIVO DI TREVISO. Questo prezioso e squisito ortaggio si presenta con germogli regolari, uniformi e dotati di buona compattezza. Le foglie sono serrate, tendenti alla chiusura nella parte apicale. Il cespo è corredato di radice proporzionata ad esso, ma non superiore a 6 cm. Dal colore rosso vinoso per il lembo fogliare e con costola dorsale bianca, ha un peso minimo di 100g ed un diametro minimo al colletto di 3cm: lunghezza (senza fittone) 15-25 cm. Il sapore della costola dorsale è amarognolo e croccante nella consistenza. Con il termine ALPEGGIO si intende l'attività agricola e zootecnica che si svolge nelle malghe di montagna durante i mesi estivi. La malga non è un luogo fisso come spesso si pensa, ma bensì l'insieme dei fattori fissi e mobili (terreni, fabbricati, attrezzature, animali) in cui avviene l'attività di “monticazione” (salita a monte) che avviene tra la fine di maggio e la metà di giugno, e la “demonticazione”, cioè la ridiscesa in pianura che avviene a fine settembre. L’alpeggio ospita in genere i bovini, soprattutto nei pascoli alpini, mentre nei pascoli appenninici troviamo quasi esclusivamente gli ovini e porta vantaggi non indifferenti agli animali e di conseguenza anche ai prodotti caseari che si ottengono dal loro latte.