Radio 1

Musicultura e Radio 1 - Gli scatti dalla conferenza stampa



La XXV edizione di Musicultura

2014

Musicultura presenta i magnifici 16 della XXV edizione del Festival!

Una nuova squadra di talenti meritevoli, stilisticamente eterogenei, accomunati da un’urgenza espressiva vera. Frutto di una lunghissima selezione, i loro brani raccontano un’Italia musicale (e non solo) in trasformazione, che Musicultura vuol far conoscere e valorizzare, come già accaduto con successo con tanti altri artisti in passato, tra cui Simone Cristicchi, Renzo Rubino, Mannarino, Pacifico, Gian Maria Testa,  Povia, Avion Travel, Patrizia Laquidara, Erica Mou, Paolo Simoni, Momo, Giua, Amalia Grè, L’Orage…

Le canzoni finaliste sono  “sopravvissute” ad una selezione durata per mesi che, a partire dalle oltre 1000 proposte inizialmente in concorso, è passata attraverso una fase di audizioni dal vivo, sul palcoscenico del Teatro della Società Filarmonico Drammatica di Macerata. Lì per tre week end consecutivi si sono esibiti tra band e solisti  un  totale circa 300 musicisti, con oltre 3000 presenze di pubblico per nove serate da tutto esaurito, impreziosite dalle partecipazioni, artistiche ed amichevoli, di ospiti come Fabio Concato, Pilar e Tosca.


Ecco i  nomi dei magnifici 16 di Musicultura 2014: Calvino (Milano) “I Fantasmi”; Flo (Napoli) “D’amore e di altre cose irreversibili”;Cera Lacca (Andria, BT) “Milano”; Simone Cicconi (Macerata) “(Mi sento come fosse) il mio momento”; Cordepazze (Palermo) “La rivoluzione”; CoreAcore (Roma) “La cortellata”; Marlò (Pescara) “La donna di scorta”; Dulcamara (Faenza, RA) “La strada del ritorno”; Equ (Santa Sofia, FC) “Eccetera eccetera”; Dante Francani (Roseto degli Abruzzi, TE) “Tuta blu… o la ballata dell’operaio”;Io Non Sono Bogte (Ardea, RM) “Papillon”; La rappresentante di lista (Camaiore, Lucca) “La rappresentante di lista”; Antonio Maldestro (Napoli) “Sopra al tetto del Comune”; Gabriella Martinelli (Roma) “In un labirinto ad est”; Mattanza (Reggio Calabria) “Occhiu non vidi”; Toto Toralbo (Torre del Greco, NA) “Na strana canzone”.

I 16 artisti  finalisti del prestigioso concorso italianosi sono esibiti in un concerto  dal vivo in anteprima nazionale sabato 22 marzo al Teatro Persiani di Recanati. 

La serata è stata condotta da Gianmaurizio Foderaro e Carlotta Tedeschi di Rai Radio 1 e ha visto come protagonista un padrino d’eccezione:  Gaetano Curreri

A tenere alta la tradizione musicale regionale un  marchigiano in gara, già vincitore della scorsa edizione di Musicultura: Simone Cicconi di Macerata.

La successiva fase del concorso porterà alla selezione degli otto vincitori che accederanno alle serate conclusive di Musicultura 2014 all’Arena Sferisterio di Macerata  il 20, 21, 22 Giugno prossimi.

Sei degli otto vincitori saranno scelti a insindacabile giudizio del Comitato Artistico di Garanzia, formato da Enzo Avitabile, Claudio Baglioni, Edoardo Bennato, Luca Carboni, Ennio Cavalli, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Teresa De Sio, Giorgio Faletti, Tiziano Ferro, Max Gazzè, Giorgia, Maurizio Maggiani, Dacia Maraini, Marta sui tubi, Gino Paoli, Pau (Negrita), Vasco Rossi, Enrico Ruggeri, Michele Serra, Daniele Silvestri, Paola Turci, Roberto Vecchioni, Sandro Veronesi, Antonello Venditti.  

I restanti due vincitori verranno decretati in base alle preferenze espresse dagli utenti Facebook quando le canzoni in concorso saranno disponibili per lo streaming sul WEB e contemporaneamente in rotazione sulle frequenze di Radio 1 Rai. Al vincitore assoluto andranno in premio i 20.000,00 del Premio UBI –Banca Popolare di Ancona.

Questo il link di accesso all'applicazione Facebook per votare on line

Rai.it

Siti Rai online: 847