Filetto di maialino alle pesche di Leonforte e mandorle Chi batterà lo chef? Ingredienti: 1 filetto di maiale da 300g 1 manciata di mandorle pelate intere 2 cucchiai di aceto di mele 40g di burro 1 spruzzata di brandy 2 pesche di Leonforte farina q.b. fiori di timo fresco olio sale e pepe q.b. Media 30 min Chi batterà lo chef Secondi Procedimento: Tostare le mandorle pelate in forno per 10' a 180°. Infarinare il filetto di maiale e rosolarlo in una casseruola di ghisa con olio, sfumarlo con il brandy, unire gli spicchietti di pesca e continuare la cottura per 5' girando gli spicchietti ogni tanto per "lucidarli". Contemporaneamente rosolare i dadini di un'altra pesca in padella con del burro, sfumare con l'aceto di mele e cuocerle per 10'; frullarle a cottura ultimata per ottenere una salsa omogenea. Prelevare il filetto dalla casseruola e se necessario, per restituirgli croccantezza infornarlo per 3' sotto al grill a 200°. Servirlo con gli spicchietti di pesca sormontandoli sopra e con la salsa alle pesche come base. Guarnire qui e lì con fiori di timo e mandorle tostate. Procedimento:

Tostare le mandorle pelate in forno per 10’ a 180°. Infarinare il filetto di maiale e rosolarlo in una casseruola di ghisa con olio, sfumarlo con il brandy, unire gli spicchietti di pesca e continuare la cottura per 5’ girando gli spicchietti ogni tanto per “lucidarli”. Contemporaneamente rosolare i dadini di un’altra pesca in padella con del burro, sfumare con l’aceto di mele e cuocerle per 10’; frullarle a cottura ultimata per ottenere una salsa omogenea. Prelevare il filetto dalla casseruola e se necessario, per restituirgli croccantezza infornarlo per 3’ sotto al grill a 200°. Servirlo con gli spicchietti di pesca sormontandoli sopra e con la salsa alle pesche come base. Guarnire qui e lì con fiori di timo e mandorle tostate. 

]]>